05 Agosto 2020 - Aggiornato alle 23:56

eTwinning. Boom di gemellaggi, 10 mila scuole iscritte

INDIRE – Sono oltre 10mila le scuola italiane rappresentate su eTwinning, la piattaforma elettronica europea che da 10 anni mette in contatto insegnanti e classi per fare didattica in modi nuovi, all’interno della più grande community europea di insegnanti attivi in gemellaggi elettronici.

INDIRE – Sono oltre 10mila le scuola italiane rappresentate su eTwinning, la piattaforma elettronica europea che da 10 anni mette in contatto insegnanti e classi per fare didattica in modi nuovi, all’interno della più grande community europea di insegnanti attivi in gemellaggi elettronici. Da dati Eurydice sull’anno scolastico 2014/2015 il 25% degli istituti italiani ha almeno un docente eTwinning (10 mila sui circa 41.480 istituti italiani), dato che supera il 60% per quanto riguarda gli istituti secondari superiori (3.496 sui circa 5.400 totali). Nei primi sei mesi del 2015 sono state 440 i nuovi istituti italiani iscritti alla community, per una crescita che dovrebbe attestarsi anche quest’anno sulle medie dell’ultimo triennio, vicine alle 1.000 nuove scuole registrate per anno.

Quanto alla tipologia di scuole presenti in piattaforma il 37% è composta da Scuole Secondarie di II grado, il 30% da Istituti Comprensivi, mentre il 17% da Scuole Secondarie di I grado, 7,3% da Scuole Primarie e 6,8% da quelle dell’Infanzia. A livello regionale è la Lombardia la regione con più istituti registrati, circa 1.200, seguita da Sicilia, circa 1.000, Lazio, 950, e Puglia, circa 900. Nel confronto con gli altri paesi eTwinning, come numero di scuole registrate, l’Italia è sesta dietro a Turchia, Francia, Polonia, Regno Unito e Spagna.

L’azione europea è gestita in Italia dall’Unità nazionale eTwinning, che opera all’interno di Indire, l’Istituto nazionale di ricerca sulla scuola. Il Direttore Flaminio Galli dichiara: «Con eTwinning in Italia lavorano 30mila docenti e il rapporto docenti/scuole eTwinning registra una media di circa 3 insegnanti iscritti per scuola, un indice che risulta tra i più alti nel confronto con quelli degli altri paesi. Questo dato è supportato dal crescente numero di gemellaggi elettronici realizzati in “team” scolastici, ossia gruppi di docenti del medesimo istituto che collaborano allo stesso progetto dando vita ad attività interdisciplinari più complesse e articolate, con maggiori benefici in termini di risultati e impatto per gli alunni».

Fra i prossimi eventi si segnala anche il più importante appuntamento annuale su gemellaggi elettronici: la Conferenza europea eTwinning in programma a Bruxelles da 22 al 24 ottobre, che offrirà l'occasione ad oltre 500 docenti da tutta Europa di fare il punto sui processi di innovazione supportati dalle iniziative eTwinning. Il nostro Paese sarà rappresentato da una delegazione composta dai membri dell’Unità nazionale eTwinning Italia e da 16 docenti eTwinning. La conferenza sarà trasmessa in diretta streaming dal blog dedicato e potrà essere seguita anche attraverso gli account social di eTwinning. L’hashtag ufficiale è #eTconf15.

Ritorno a scuola. Il 14 settembre il riavvio in sicurezza, previsti nuovi spazi alternativi. Segui i corsi di Eurosofia sugli adeguamenti necessari