eTwinning 2017, Indire: Conferenza nazionale a Bologna 16-18 novembre

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato Indire – Bologna ospita dal 16 al 18 novembre la Conferenza nazionale eTwinning 2017 dedicata alla community europea per i gemellaggi elettronici fra scuole, che permettono agli insegnanti di connettersi, collaborare e condividere con altri insegnanti metodi didattici innovativi.

L’evento, organizzato dall’Unità nazionale eTwinning Indire nel Fly On Hotel del capoluogo emiliano, ha l’obiettivo di fare il punto sulle opportunità offerte dai gemellaggi elettronici per lo sviluppo delle competenze degli insegnanti. Sono attesi oltre 100 partecipanti tra docenti iscritti alla piattaforma, ambasciatori e referenti regionali eTwinning.

Il programma prevede la partecipazione dei ricercatori di Indire: verrà presentata un’analisi dei risultati di un progetto di ricerca sulla formazione professionale dei docenti curato da Margherita Di Stasio ed un focus su come documentare la propria attività didattica, condotto da Laura Parigi. I partecipanti saranno coinvolti anche in attività di workshop per la formazione dei docenti su tematiche didattiche attuali e innovative: coding, peer learning, inclusione, scrittura collaborativa e media education, che saranno analizzate attraverso buone pratiche di progetto.

La Conferenza si aprirà con la cerimonia di consegna dei Premi nazionali eTwinning 2016/2017 agli eTwinner italiani partner dei dieci migliori progetti dello scorso anno scolastico. Saranno inoltre consegnati i riconoscimenti di “Menzione speciale” ai secondi migliori progetti. Quest’anno i progetti che si aggiudicano il riconoscimento di qualità hanno lavorato su vari temi, fra cui educazione all’imprenditorialità, uso creativo e attivo delle TIC, lingue straniere, ecologia, ambiente e inclusione sociale.

La Conferenza sarà trasmessa in diretta streaming dal canale YouTube di eTwinning Italia. Hashtag per seguire l’evento sui social: #eTwPremi17.

Cos’è eTwinning: è la comunità per le scuole che ha superato i 514 mila insegnanti registrati in 36 paesi. È finanziata dalla Commissione europea nell’ambito del Programma Erasmus+ ed è coordinata a Bruxelles dal consorzio European Schoolnet. In Italia viene gestita dall’Unità Nazionale eTwinning, con sede a Firenze presso Indire. In Italia sono circa 56.500 gli insegnanti registrati alla piattaforma (oltre il 10% sul totale europeo), con oltre 18.500 progetti didattici realizzati in 14.000 scuole. In autunno sono in programma oltre 80 eventi di formazione nelle scuole di tutt’Italia. Info: etwinnning.indire.it.

Bologna, 15 novembre 2017

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare