Esternalizzazione pulizie scuole. #scuolebelle? M5S interroga Padoan: danno erariale?

di
ipsef

redazione – Quella contro l’esternalizzazione è una delle battaglie del Movimento 5 Stelle, fin dal suo insediamento in Parlamento. Adesso si passa al contrattacco con una interrogazione parlamentare.

redazione – Quella contro l’esternalizzazione è una delle battaglie del Movimento 5 Stelle, fin dal suo insediamento in Parlamento. Adesso si passa al contrattacco con una interrogazione parlamentare.

Conviene o non conviene esternalizzare le pulizie delle scuole? Secondo il M5S, no. Un sistema che costa 20mln di euro annui e che consente di retribuire con 800 euro 24mila ex LSU.

Seguici anche su FaceBook. La pagina dedicata agli ATA.

Carenza di fondi, salvataggi, proroghe, scuole sporche: è quanto accaduto in questi ultimi anni.

Salvataggi, dicevamo, come lo stanziamento di  450milioni di euro da impiegarsi sino al 30 marzo 2016 (150 milioni per l’anno 2014, a decorrere dal 1° luglio 2014 e ulteriori 300 milioni per l’anno 2015) al fine di affidare al sistema delle aziende gli interventi di ripristino del decoro e della funzionalità degli immobili adibiti ai servizi scolastici.

A ciò si aggiunge un programma di sostegno al reddito con il finanziamento degli ammortizzatori sociali in deroga per un ammontare complessivo di risorse pari a 60 milioni di euro. Oltre ad un sistema di incentivi all’esodo volontario per circa 700 lavoratori che già posseggono i requisiti per la maturazione della pensione.

Una soluzione, ma a tempo, dato che non si fa altro che derogare di ulteriori due anni il problema che si ripresenterà puntuale.

Soluzione siglata da CGIL, CISL, UIL ma che non piace a COBAS, a SEL e al Movimento 5 Stelle che propongono, invece, l’inserimento degli ex LSU nelle graduatorie ATA e l’internalizzazione al 100% dei servizi di pulizia.

Di cosa si occuperanno questi lavoratori e LSU? Di ritinteggiare, cancellare scritte sulle pareti, piccole riparazioni etc.

Da settembre, al via l’operazione #scuolebelle (come twittato da Renzi), che metterà in moto il meccanismo. "Slogan imbonitore", dicono dal M5S. E Luigi Gallo, che della faccenda si è sempre occupato, ha presentato una interrogazione scritta, nella quale chiede a Padoan "se non ritenga che le esternalizzazioni dei servizi di pulizia in tutti questi anni abbiano prodotto un danno per le casse dello Stato che continua ad essere perpetuato e se non intenda realizzare un percorso economicamente sostenibile garantendo dignità e diritti ai lavoratori che vi ci operano."

Vedremo cosa risponderà il MEF.

Nel frattempo vi rimandiamo anche alla nostra video inchiesta sull’argomento.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione