Estensione tutela Inail a tutte le attività di insegnamento, fondo vittime PCTO. Calderone: “Dal dl lavoro segnale chiaro”

WhatsApp
Telegram

Studenti e docenti più tutelati a scuola e nelle esperienze di orientamento al lavoro. Un cambio di passo per ciò che riguarda sicurezza e salute nelle strutture scolastiche – scrive in una nota il Ministero del Lavoro – con il decreto lavoro pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Abbiamo voluto dare un segnale chiaro: fondamentale tutelare la salute e la sicurezza degli studenti e dei docenti, dentro gli ambienti scolastici così come durante la frequenza dei percorsi di alternanza scuola/lavoro. Tutti gli interventi in materia contenuti nel decreto-legge approvato il 1° maggio si concretizzano in azioni per garantire la loro sicurezza” ha detto il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Marina Calderone.

Nel decreto l’estensione della tutela assicurativa Inail a tutte le attività di insegnamento-apprendimento e poi la previsione già annunciata da Calderone, dell’introduzione di un fondo per l’indennizzo dei familiari degli studenti vittime di infortuni in occasione delle attività formative e durante i PCTO.  Dieci i milioni di euro per il 2023 e 2 milioni di euro l’anno dal 2024.

Le imprese iscritte nel registro nazionale per l’alternanza, inoltre, dovranno integrare il documento di valutazione dei rischi con le misure e i dispositivi da adottare per gli studenti inseriti nei percorsi.

In progetto anche una campagna di comunicazione con il Ministero dell’Istruzione e del Merito per informare tutti i destinatari delle nuove misure.

Dl lavoro, parte assicurazione contro gli incidenti a scuola per docenti, ATA e studenti. Ministro Valditara: “Impegnati a garantire sicurezza e serenità a studenti, famiglie e lavoratori della scuola”

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri