Estate INPSieme estero, casi Covid in aumento: partenze sospese e posticipate

Stampa

A seguito di formale indirizzo da parte delle autorità sanitarie nazionali, dovute a un aumento dei casi di infezione da Covid-19, l’INPS comunica che, nelle pagine dedicate al bando Estate INPSieme estero 2021 è stato pubblicato un avviso (pdf 55KB) relativo alla sospensione dei pacchetti esteri per i quali erano confermate prossime partenze.

“Negli ultimi giorni si è assistito ad un aumento dei casi di infezione da CoVID-19, dovuto al diffondersi della variante delta del virus che si sta registrando sia in Europa sia nel resto del mondo”, scrive l’INPS nell’avviso.

“Tale circostanza, unita al fatto che i soggiorni studio per i quali INPS offre il contributo economico alle famiglie investono una fascia di età con coperture vaccinali ancora molto basse, impedisce di avere ragionevole certezza sulla possibilità
di evitare, con le migliori precauzioni, situazioni di pericolo per la salute.

Ciò costituisce causa di forza maggiore che impedisce la prosecuzione dello svolgimento dei soggiorni programmati. In questo senso il Ministero della Salute, considerando i viaggi studio in questione fonte di rischio pandemico, ha dato formale indirizzo. Resta comunque aperta, secondo le indicazioni fornite dal medesimo Ministero, la possibilità di posticipo ad emergenza sanitaria cessata. Pertanto, in ossequio agli espliciti indirizzi delle autorità sanitarie nazionali appena pervenuti, i pacchetti esteri per i quali erano confermate prossime partenze devono considerati sospesi”.

Stampa

Eurosofia: TFA SOSTEGNO VI CICLO, cosa studiare? Oggi alle 16.00 ne parliamo con gli esperti