Essere bravi a scuola merita una punizione

di
ipsef

Sei bravo a scuola? Tuo padre deve stare attento all’auto. La storia riportata dalle cronache di Terni ha dell’incredibile.

Sei bravo a scuola? Tuo padre deve stare attento all’auto. La storia riportata dalle cronache di Terni ha dell’incredibile.

Un gruppo di ragazzi hanno danneggiato l’auto del padre di un loro compagno perché lo ritenevano troppo bravo a scuola.

Un classico esempio di come funzioni il gruppo dei pari, in negativo e di come la società, spesso, spinga al ribasso il livello educativo e culturale contro cui i docenti sono costretti a confrontarsi giornalmente.

Protagonisti sono dei ragazzi tra i 16 e i 18 anni che, scavalcato un cancello di un’abitazione privata, danneggiano l’auto del padre di un loro coetaneo.

Dopo un primo danneggiamento, il proprietario dell’auto si è appostato e ha sorpreso i due che tentavano di scavalcare nuovamente il cancello del cortile. E’ poi intervenuta la polizia con la quale hanno ammesso di avere danneggiato l’auto perché il sedicenne primeggiava a scuola.

Versione stampabile
anief
soloformazione