Esplosione in centro a Milano, una docente racconta: “I bimbi erano terrorizzati, ma abbiamo mantenuto la calma. Pensavamo, però, fosse un attentato”.

WhatsApp
Telegram

Paura a Milano per l’esplosione di un furgone carico di bombole di ossigeno, coinvolgendo diversi edifici. 

Dopo l’episodio, alcune insegnanti della scuola hanno rilasciato dichiarazioni ai microfoni di Open. Una delle docenti ha spiegato l’importanza di mantenere la calma nonostante la paura: “È fondamentale non mostrarsi spaventati di fronte ai bambini, per evitare che entrino nel panico”.

Un’impiegata dell’ufficio del personale ha raccontato che hanno udito l’esplosione e le imprecazioni dell’autista del mezzo. La scuola è stata immediatamente evacuata, e per fortuna, poiché l’incendio si è propagato all’edificio adiacente. Nonostante ciò, tutti si trovano in buone condizioni, sebbene abbiano sentito numerosi rumori di esplosioni successivi.

Un’altra insegnante ha descritto come cinque forti esplosioni abbiano fatto tremare l’edificio, facendola immediatamente pensare a un attentato o a degli spari. I bambini, presi dal panico, hanno iniziato a urlare disperati e a scappare. Successivamente, è stato ordinato loro di scendere le scale e raggiungere il cortile, e tutti sono stati evacuati. Sono stati momenti concitati e spaventosi.

Oltre all’autista del furgone, che ha cercato di spegnere le fiamme, anche una suora dell’istituto ha avuto bisogno di cure mediche a causa dello spavento, ma è rimasta cosciente. Un dipendente della scuola ha tranquillizzato dicendo che nessuno è rimasto ferito tra loro.

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti 30-60 CFU, apertura straordinaria e full immersion nel mese di luglio. Contatta Eurosofia