Esclusioni dalla I fascia GPS: Anief conferma i ricorsi e fornisce istruzioni per l’invio delle domande entro il 24 luglio

Stampa

Comunicato Anief – A seguito dell’incomprensibile esclusione dalla I fascia GPS di tanti precari idonei all’insegnamento, abilitati e specializzati o iscritti a un corso per conseguire l’abilitazione anche se si concluderà oltre il 31 luglio 2021 l’Anief avvia le specifiche azioni legali e fornisce indicazioni agli interessati per procedere entro il prossimo 24 luglio a manifestare (attraverso il sistema Polis Istanze online o tramite domanda cartacea a seconda delle specifiche situazioni individuate dall’Ufficio Legale Anief) la propria richiesta di inserimento in I fascia GPS.

Marcello Pacifico (Anief): “Avevamo preannunciato azioni legali in caso di esclusione dalla I fascia GPS soprattutto degli idonei/vincitori del concorso straordinario 2020 o di quanti conseguiranno l’abilitazione o la specializzazione sostegno dopo il termine del 31 luglio e ora siamo pronti a tornare nei tribunali, per dare ragione al diritto e ad una svolta nella scuola italiana che permetta non solo la continuità didattica ma anche la valorizzazione del personale soprattutto rispetto alle norme comunitarie. Per cui per noi è inevitabile che da oggi in poi vi sia una nuova stagione di ricorsi”.

I ricorsi avviati dal sindacato Anief, infatti, cui è possibile aderire proprio entro il prossimo 24 luglio seguendo le specifiche istruzioni di invio domanda di inserimento in I fascia GPS al Ministero dell’istruzione entro il medesimo termine del 24 luglio 2021 ai fini dell’effettiva instaurazione del contenzioso, rivendicano il diritto dei candidati che hanno superato la prova del concorso straordinario 2020 a essere considerati già abilitati e, dunque, a poter correttamente presentare la domanda di inserimento negli elenchi aggiuntivi della I fascia GPS anche al fine di partecipare alle procedure straordinarie di immissione in ruolo. Azioni legali previste anche per quanti si erano già iscritti alle selezioni per il concorso ordinario 2020 e per quello straordinario abilitante 2020 di cui si sono perse le tracce per ritardo da parte dell’Amministrazione. Prevista azione legale specifica anche per gli iscritti all’Ordinario STEM, per i laureandi SFP e per gli idonei TFA Sostegno che non concluderanno la specializzazione entro il 31 luglio. Questi docenti troveranno nel singolo ricorso Anief loro dedicato tutte le istruzioni per compilare correttamente la domanda su istanze online. Quanti, invece, si abiliteranno, anche con abilitazioni all’estero, dopo il 31 luglio potranno inviare il modello cartaceo predisposto da Anief e scaricabile dalla scheda informativa dell’azione legale loro dedicata.

Questi i ricorsi Anief già avviati cui è possibile aderire entro il prossimo 24 luglio. Si ricorda che le specifiche istruzioni per la compilazione della domanda (online o cartacea) saranno reperibili cliccando sul singolo ricorso di interesse in base alla categoria di appartenenza.

GPS – RICORSO INSERIMENTO IN I FASCIA VINCITORI E IDONEI CONCORSO STRAORDINARIO 2020

GPS – RICORSO INSERIMENTO CON RISERVA IN I FASCIA ISCRITTI CONCORSO STEM 2020

GPS – RICORSO INSERIMENTO CON RISERVA IN I FASCIA ISCRITTI CONCORSO ORDINARIO 2020

GPS – RICORSO INSERIMENTO CON RISERVA IN I FASCIA ISCRITTI PROCEDURA STRAORDINARIA ABILITANTE 2020

GPS – RICORSO INSERIMENTO CON RISERVA IN I FASCIA LAUREANDI SFP

GPS – RICORSO INSERIMENTO CON RISERVA IN I FASCIA IDONEI TFA SOSTEGNO

GPS – RICORSO INSERIMENTO CON RISERVA IN I FASCIA DOCENTI CHE SI ABILITERANNO OLTRE IL TERMINE DEL 31 LUGLIO

Stampa