Esami terza media e Maturità 2023: le prove Invalsi saranno nuovamente requisito di ammissione

WhatsApp
Telegram

Lo svolgimento delle prove Invalsi costituisce requisito di ammissione all’esame di Stato conclusivo del primo e del secondo ciclo d’istruzione. Così si evince dalla lettera che il presidente Invalsi, Roberto Ricci, ha inviato alle scuole con i termini di iscrizione (15 novembre-7 dicembre) alle prove 2023. Un ritorno al passato, al periodo pre-pandemia, quando appunto Invalsi e PCTO costituivano requisito di ammissione agli esami.

E così prevede il D. Lgs. n. 62/2017 (art. 7 per la terza media, art. 13 per i maturandi). Per l’esame di Maturità nel decreto legislativo citato si dispone:

E’ ammesso all’esame di Stato, salvo quanto previsto dall’articolo 4, comma 6, del decreto del Presidente della Repubblica del 24 giugno 1998 n. 249, la studentessa o lo studente in possesso dei seguenti requisiti:

a) frequenza per almeno tre quarti del monte ore annuale personalizzato, fermo restando quanto previsto dall’articolo 14,
comma 7, del decreto del Presidente della Repubblica del 22 giugno 2009, n. 122;

b) partecipazione, durante l’ultimo anno di corso, alle prove predisposte dall’INVALSI, volte a verificare i livelli di
apprendimento conseguiti nelle discipline oggetto di rilevazione di cui all’articolo 19;

c) svolgimento dell’attività di alternanza scuola-lavoro secondo quanto previsto dall’indirizzo di studio nel secondo biennio e
nell’ultimo anno di corso. Nel caso di candidati che, a seguito di esame di idoneità, siano ammessi al penultimo o all’ultimo anno di corso, le tipologie e i criteri di riconoscimento delle attività di alternanza scuola-lavoro necessarie per l’ammissione all’esame di Stato sono definiti con il decreto di cui all’articolo 14, comma 3, ultimo periodo;

d) votazione non inferiore ai sei decimi in ciascuna disciplina o gruppo di discipline valutate con l’attribuzione di un unico voto
secondo l’ordinamento vigente e un voto di comportamento non inferiore a sei decimi. Nel caso di votazione inferiore a sei decimi in una disciplina o in un gruppo di discipline, il consiglio di classe può deliberare, con adeguata motivazione, l’ammissione all’esame conclusivo del secondo ciclo. Nella relativa deliberazione, il voto dell’insegnante di religione cattolica, per le alunne e gli alunni che si sono avvalsi dell’insegnamento della religione cattolica, è espresso secondo quanto previsto dal punto 2.7 del decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1985, n. 751; il voto espresso dal docente per le attività alternative, per le alunne e gli alunni che si sono avvalsi di detto insegnamento, se determinante, diviene un giudizio motivato iscritto a verbale.

Il D. Lgs. n. 62/2017 prevede anche lo svolgimento dei PCTO quale requisito di ammissione all’esame.

Calendario prove Invalsi

III secondaria di primo grado (prova al computer – CBT)
Sessione ordinaria Classi Campione: lunedì 3, martedì 4, mercoledì 5, mercoledì 12 aprile 2023
In questa finestra la scuola sceglie tre giorni per svolgere le prove di Italiano, Matematica e Inglese (lettura e ascolto).
Sessione ordinaria Classi NON Campione, prove di Italiano, Matematica e Inglese (lettura e ascolto): da lunedì 3 aprile 2023 a venerdì 28 aprile 2023
Sessione suppletiva: in via di definizione

V secondaria di secondo grado (prova al computer – CBT)
Sessione ordinaria Classi Campione: mercoledì 1, giovedì 2, venerdì 3, lunedì 6 marzo 2023
In questa finestra la scuola sceglie tre giorni per svolgere le prove di Italiano, Matematica e Inglese (lettura e ascolto).
Sessione ordinaria Classi NON Campione, prove di Italiano, Matematica e Inglese (lettura e ascolto): da mercoledì 1 marzo 2023 a venerdì 31 marzo 2023
Sessione suppletiva: in via di definizione

Gli esami di Stato 2023

In attesa delle ordinanze per conoscere i dettagli sullo svolgimento degli esami, si ricordano le date previste dall’ordinanza 166 del 24 giugno 2022:

  • Esami terza media: periodo compreso tra il termine delle lezioni e il 30 giugno
  • Esami Maturità: prima prova scritta il 21 giugno alle ore 8,30; prima prova scritta suppletiva il 5 luglio alle ore 8,30.

Prove Invalsi 2023, iscrizioni scuole dal 15 novembre al 7 dicembre. La lettera del presidente Ricci ai DS

WhatsApp
Telegram

Diventa docente di sostegno, bando a breve: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro