Esami terza media 2022, compiti e impegno giornaliero del docente nominato segretario di commissione

WhatsApp
Telegram

L’esame conclusivo del primo ciclo di istruzione si svolge tra il termine delle lezioni e il 30 giugno.  Il segretario della commissione: quando e da chi viene nominato, quali impegni.

Esame 2021/22

L’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione a.s. 2021/22 è disciplinato dall’OM n. 64/2022, emanata ai sensi dell’articolo 1, comma 956, della legge n. 234/2021 e dal DM n. 741/2017.

Esame di terza media, due prove scritte e un colloquio. Ecco l’ordinanza ministeriale. SCARICA PDF

Prove

L’esame, secondo quanto previsto dalla suddetta OM, consiste in due prove scritte e una orale:

  1. prova scritta relativa alle competenze di italiano;
  2. prova scritta relativa alle competenze logico-matematiche;
  3. colloquio.

Commissione

La commissione d’esame, presieduta dal Dirigente scolastico, è composta da tutti i docenti dei consigli delle classi terze, compresi i docenti di sostegno, di strumento musicale e di religione cattolica; si articola in sottocommissioni composte dai docenti dei singoli consigli delle classi terze (all’interno delle quali è individuato un docente coordinatore);

Insediamento commissione: riunione preliminare

La commissione si insedia con la riunione preliminare, calendarizzata e comunicata al collegio docenti dal dirigente scolastico.

Segretario commissione: nomina e impegni

Il Presidente della commissione d’esame, prima dell’inizio della riunione preliminare o meglio dopo aver chiamato l’appello, procede alla nomina (naturalmente tra i componenti la commissione) del segretario che curerà la verbalizzazione di tutte le operazioni della medesima commissione: dalla riunione plenaria preliminare a quella finale. A tal fine, sarà utilizzato l’apposito registro dei verbali della commissione.

In linea generale, il segretario procederà alla verbalizzazione di:

– riunione preliminare, nel corso della quale la commissione:

  • stabilisce la durata oraria di ciascuna delle prove scritte, che non deve superare le quattro ore;
  • definisce l’ordine di successione delle prove scritte e l’ordine di successione delle classi per i colloqui;
  • predispone le tracce delle prove scritte, sulla base delle proposte dei docenti delle discipline coinvolte (le tracce devono essere coerenti con i traguardi di sviluppo delle competenze previsti dalle Indicazioni nazionali);
  • definisce i criteri comuni per la correzione e la valutazione delle prove scritte e la valutazione del colloquio;
  • definisce altresì l’articolazione del colloquio [che deve accertare anche il livello di padronanza delle competenze relative alla lingua inglese e alla seconda lingua comunitaria (considerato che, per il 2021/22, non si svolge la prova scritta di lingue straniere), nonché delle competenze relative all’insegnamento dell’educazione civica]; ricordiamo che, per i percorsi ad indirizzo musicale, nell’ambito del colloquio è previsto lo svolgimento di una prova pratica di strumento;
  • individua gli eventuali strumenti che gli alunni possono utilizzare nello svolgimento delle prove scritte (ad esempio il dizionario per la prova scritta di italiano …), dandone preventiva comunicazione ai candidati;
  • definisce le modalità organizzative per lo svolgimento delle prove d’esame per gli alunni con disabilità certificata o con disturbo specifico di apprendimento certificato;
  • assegna gli eventuali candidati privatisti alle singole sottocommissioni, dopo aver esaminato la documentazione presentata (in presenza di candidati privatisti con disabilità certificata, gli stessi sono assegnati ad una o più sottocommissioni in cui sia presente un docente di sostegno).

– prova scritta di italiano (e relativo sorteggio tracce);

– prova scritta di matematica (e relativo sorteggio tracce);

–  ratifica prove scritte;

– svolgimento dei colloqui;

– valutazione finale;

– riunione plenaria finale.

(Evidenziamo che, nel corso dell’esame, la commissione potrebbe trovarsi a deliberare – quindi a verbalizzare – su aspetti ulteriori rispetto a quelli sopra riportati, come ad esempio l’assenza improvvisa di un commissario, il rinvio (alla sessione suppletiva) delle prove per assenza di alcuni candidati …).

Considerato quanto sopra riferito e che i lavori della commissione (come anche delle sottocommissioni) si svolgono sempre alla presenza di tutti i componenti, l’impegno del segretario della predetta commissione è gravoso e ne prevede la presenza tutti i giorni d’esame.

Esame terza media 2022, prove scritte: quali sono e come predisporle

Tutto sugli esami

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur