Esami terza media 2021 in presenza. Ecco per chi e in quali casi in videoconferenza

Stampa

Esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione a.s. 2020/21, prova orale in videoconferenza: chi può svolgerla e per quali motivi. In caso di peggioramento dell’emergenza epidemiologica, la modalità a distanza sarà prevista per tutti gli alunni.

Esame a.s. 2020/21

L’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione, disciplinato dall’ordinanza ministeriale n. 52 del 03/03/2021,  consiste in una sola prova orale e prevede la realizzazione e la presentazione di un elaborato da parte degli alunni, che andrà consegnato prima degli esami.

ORDINANZA

Queste le procedure e gli adempimenti che condurranno all’esame, al suo svolgimento e alla valutazione degli alunni:

  • assegnazione della tematica dell’elaborato, che gli alunni dovranno realizzare e presentare, da parte del consiglio di classe a ciascuno studente entro il 7 maggio 2021;
  • supporto dei docenti agli allievi nella realizzazione dell’elaborato e nella scelta della forma che lo stesso dovrà avere;
  • trasmissione al consiglio di classe dell’elaborato da parte degli studenti entro il 7 giugno 2021;
  • scrutinio finale per delibera ammissione all’esame e attribuzione relativo voto in decimi;
  • riunione preliminare della commissione d’esame;
  • svolgimento esame: prova orale a partire dalla presentazione dell’elaborato;
  • valutazione finale.

L’esame si svolge nel periodo compreso tra il termine delle lezioni e il 30 giugno 2021 , salvo diversa disposizione connessa all’andamento della situazione epidemiologica.

L’esame si svolge in presenza, tuttavia, come di seguito illustrato, in determinati casi si svolgerà o potrebbe svolgersi in video conferenza o in altra modalità sincrona a distanza.

Alunni degenti in ospedale o impossibilitati a lascare il proprio domicilio

L’articolo 9 dell’OM prevede la possibilità per alcuni candidati (e anche docenti) di svolgere la prova orale, che costituisce la sola prova d’esame, in videoconferenza o altra modalità telematica sincrona.

Possono svolgere la prova d’esame a distanza (in videoconferenza o in altra modalità telematica sincrona) gli alunni degenti in ospedale o in luoghi di cura ovvero impossibilitati a lasciare il proprio domicilio nel periodo dell’esame, anche in conseguenza di specifiche disposizioni sanitarie connesse all’emergenza epidemiologica.

I suddetti alunni, al fine di sostenere la prova a distanza, inoltrano al dirigente scolastico o al presidente di commissione motivata richiesta, corredata di idonea documentazione a supporto.

Il dirigente scolastico o il presidente di commissione, ricevuta la richiesta, dispongono lo svolgimento della prova d’esame in videoconferenza o in altra modalità telematica sincrona.

Commissari d’esame

La modalità di svolgimento dell’esame in video conferenza o in altra modalità telematica sincrona è prevista non solo per i candidati ma anche per i commissari.

In caso di commissari d’esame impossibilitati a seguire i lavori in presenza (inclusa la prova d’esame), leggiamo nell’OM, in conseguenza di specifiche disposizioni sanitarie connesse all’emergenza epidemiologica, il presidente della commissione dispone la partecipazione degli interessati in videoconferenza o altra modalità telematica sincrona.

Sezioni carcerarie

La suddetta modalità di svolgimento dell’esame a distanza è utilizzata anche per l’esame di Stato delle sezioni carcerarie, nei casi in cui risulti impossibile svolgere lo stesso (esame) in presenza.

Altri casi

La modalità di svolgimento della prova d’esame in videoconferenza o in altra modalità sincrona è prevista in altri due casi:

  1.  nel caso in cui le condizioni epidemiologiche e le disposizioni delle autorità competenti lo richiedano;
  2. qualora il dirigente scolastico, prima dell’inizio della sessione d’esame o, successivamente, il presidente della commissione ravvisino l’impossibilità di applicare le eventuali misure di sicurezza stabilite da specifici protocolli nazionali di sicurezza per la scuola, in conseguenza dell’evoluzione della situazione epidemiologica e delle disposizioni ad essa correlate. Tale impossibilità va comunicato all’USR per le conseguenti valutazioni e decisioni.

Nelle due situazioni sopra citate, l’ esame si svolgerà per tutti gli alunni a distanza.

Esame di terza media, orale in presenza entro il 30 giugno. [ORDINANZA PDF e VIDEO]

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 150€! Entro il 22/04…