Esami di Stato. Un’indagine di Skuola.net: un ragazzo su 3 teme di più il colloquio orale

Stampa

Skuola.net ha intervistato circa 5mila maturandi su quale prova dell'esame di Stato  temessero di più ed essi hanno risposto il colloquio orale, indicato da circa 1 ragazzo su 3. 

Skuola.net ha intervistato circa 5mila maturandi su quale prova dell'esame di Stato  temessero di più ed essi hanno risposto il colloquio orale, indicato da circa 1 ragazzo su 3. 

Anche la seconda prova spaventa: il 37% pensa di ottenere il voto più basso proprio a questa prova.

Il 32% dei ragazzi ha designato il colloquio come il proprio incubo più tormentato, il 31% teme la seconda prova  e la terza prova è temuta dal 29%, staccando di molto la prova di Italiano (8%), che non sembra preoccupare granché. 

Stando ai risultati di un indagine di Skuola.net svolta su 2mila maturandi all’indomani delle prove scritte del 2015,  il 40% dichiarò che il secondo scritto era quello andato peggio.

Il Focus “Esiti degli esami di stato nella scuola secondaria di II grado” per l’anno scolastico 2014/2015 pubblicato lo scorso gennaio dal Miur, ha confermato che il voto medio ottenuto dai diplomati in seconda prova è stato di 11.2 su un massimo di 15, risultando il più basso tra le prove scritte.

Il punteggio medio per la terza prova è rimasto fermo a 11.4. La prova di Italiano si è fermata a 11.8 come votazione media.

Il colloquio orale ha avuto un discreto 24.1 considerando la sufficienza fissata a 20 e il massimo a 30 punti.

I liceali temono di più la terza prova rispetto agli studenti di altri indirizzi. Tra i più preoccupati per la seconda prova, sono invece i ragazzi dei tecnici,i ragazzi degli istituti professionali temono di più invece il colloquio orale.

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!