Esami Stato II grado. Sostituzione Presidenti e membri esterni: le indicazioni dell’USR Umbria

Stampa

L'USR Umbria ha reso noti i criteri in base ai quali gli Ambiti territoriali di Perugia e Terni effettueranno le sostituzioni dei membri esterni e dei Presidenti nominati dal MIUR nelle commissioni d’esame di Stato conclusivi dei corsi d’istruzione secondaria superiore a.s. 2015/2016.  

L'USR Umbria ha reso noti i criteri in base ai quali gli Ambiti territoriali di Perugia e Terni effettueranno le sostituzioni dei membri esterni e dei Presidenti nominati dal MIUR nelle commissioni d’esame di Stato conclusivi dei corsi d’istruzione secondaria superiore a.s. 2015/2016.  

I Presidenti e i membri esterni, leggiamo nella nota, verranno dapprima nominati sulla base degli elenchi di risulta forniti dal MIUR; solo in seconda battuta si farà ricorso alla nomina del personale docente a tempo indeterminato e in quiescenza da non più di 3 anni, che abbia prodotto domanda direttamente all’ Ufficio dell’Ambito territoriale di residenza.

Al fine di contenere la spesa, le nomine verranno effettuate, salvo nei casi in cui non sia possibile farlo, nell’ambito della provincia di residenza.

Potranno presentare domanda, in qualità di Presidente di Commissione, i docenti a tempo indeterminato, che abbiano svolto almeno 10 anni di servizio, e il personale in quiescenza da non più di tre anni.

Si potrà fare ricorso, qualora necessario per ricoprire la carica di membro esterno,  pure a personale a tempo determinato abilitato e, in assenza di quest'ultimo, a personale non abilitato.

Esclusi i docenti presenti negli elenchi di risulta forniti dal Miur, gli altri soggetti sopra indicati dovranno produrre apposita domanda (scaricabile dal sito web USR Umbria) da inviare all'Ambito territoriale della Provincia di riferimento entro il 15 giugno p.v.

La nomina del personale, che avrà prodotto apposita domanda, avverrà secondo i seguenti criteri:

Sarà tenuto conto del possesso dell’abilitazione specifica, di precedenti incarichi svolti in commissione d’esame di Stato o del servizio già svolto nella scuola, rispetto al solo possesso del titolo di studio. In ogni caso, ai fini del contenimento della spesa riferita alle quote dei compensi per la trasferta, il personale docente a tempo determinato ( supplenti temporanei e neolaureati) avente titolo, potrà essere nominato con priorità nell’ambito del Comune, ove lo stesso ha il domicilio o abituale dimora.

Leggi la nota

Lo speciale esami di Stato 2016

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata