Esami di Stato II grado, sintesi novità del 2013

di Lalla
ipsef

red – Dalla pagina Didattica di Orizzonte Scuola la sintesi delle novità introdotte nella sessione 2013 degli Esami di Stato II grado raccolte attraverso il Nucleo di Supporto all’Esame di Stato dell’Ufficio Scolastico per la Regione Lombardia, a cura di Agostino Miele.

red – Dalla pagina Didattica di Orizzonte Scuola la sintesi delle novità introdotte nella sessione 2013 degli Esami di Stato II grado raccolte attraverso il Nucleo di Supporto all’Esame di Stato dell’Ufficio Scolastico per la Regione Lombardia, a cura di Agostino Miele.

Una delle prime novità è l’introduzione del comma 12 nell’articolo 15 in cui si dà la possibilità ai candidati provenienti dall’estero di utilizzare nelle prove scritte anche il vocabolario bilingue (italiano-lingua del paese di provenienza e viceversa).

L’articolo 16, riguardante lo svolgimento del colloquio , viene invece integrato con due nuovi commi. Il comma 10 stabilisce che nei corsi ad indirizzo linguistico dei licei e degli istituti tecnici con l’insegnamento obbligatorio per tutti gli studenti di tre lingue straniere, in cui le lingue straniere siano state affidate a tre commissari esterni, e non sia stato previsto, ai sensi della CM n. 15/2007 l’affidamento di discipline non linguistiche a commissari esterni, i candidati sostengono il colloquio su tutte e tre le lingue straniere nonché sulle discipline non linguistiche per cui abbiano titolo i commissari interni. Invece il comma 11 stabilisce che nei corsi ad indirizzo linguistico dei licei e degli istituti tecnici, con l’insegnamento obbligatorio per tutti gli studenti di due lingue straniere, in cui le lingue straniere siano state affidate a due commissari esterni, e sia stato previsto l’affidamento di una sola disciplina non linguistica a un commissario esterno, i candidati sostengono il colloquio su tutte e due le lingue straniere nonché sulle discipline non linguistiche per cui abbiano titolo il commissario esterno ed i commissari interni. 

L’articolo 18, riguardante l’esame dei candidati con DSA , viene integrato col comma 4 in cui si pone l’attenzione su altre situazioni di alunni con difficoltà di apprendimento di varia natura, formalmente individuati dal Consiglio di Classe, stabilendo che devono essere fornite dal medesimo Organo utili e opportune indicazioni per consentire a tali alunni di sostenere adeguatamente l’Esame di Stato. 

Nell’articolo 21, riguardante il voto finale, la certificazione e gli adempimenti conclusivi , viene inserito il comma 10 bis in cui si fa presente che l’Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione di formazione ( INVALSI ) segnala la presenza sul proprio sito istituzionale del materiale tratto da una ricerca esemplificativa delle griglie valutative delle prove concretamente poste in essere nell’esame di Stato 2009-2010. La ricerca, condotta dall’Istituto in collaborazione con l’Accademia della Crusca e con l’Unione Matematica Italiana, ha considerato il livello di competenza d’un campione di studenti in uscita dalla scuola secondaria superiore in relazione alla padronanza della lingua italiana e, per quelli in uscita dal liceo scientifico, della padronanza dei diversi contenuti matematici e delle tecniche e strumenti. La messa a disposizione di esempi e indicazioni metodologiche potrà essere eventualmente adoperata dalle scuole e dalle singole commissioni per definire opportunamente i criteri di valutazione della prima e della seconda (limitatamente alla prova di matematica dei licei scientifici ) prova scritta. 

L’articolo 22, concernente la pubblicazione dei risultati , viene integrato col nuovo comma 6 in cui, alla luce dell’anticipazione delle prove d’accesso ai corsi di laurea a numero programmato, per non pregiudicare i diritti degli studenti a partecipare allo svolgimento dei test di accesso all’università, si stabilisce che le operazioni di esame di Stato dovranno, comunque, concludersi entro il giorno 18 luglio 2013 . Entro la stessa data la scuola sede di esame deve trasmettere al SIDI , nell’area “ Esiti esami di Stato ”, i dati dei risultati di esame.

Maggiori dettagli si possono trovare nel file PDF elaborato dal Nucleo di Supporto per l’Esame di Stato della Regione Lombardia, scaricabile cliccando sul seguente link: L’Esame di Stato

In relazione a quanto afferma il comma 10 bis dell’articolo 21, l’Ufficio Scolastico per la Regione Lombardia mette a disposizione i seguenti file per la Prova Scritta di Matematica nei Licei Scientifici.

Alcuni elementi di novità introdotti nell’ordinanza ministeriale degli Esami di Stato

Versione stampabile
anief anief
soloformazione