Esami Stato I grado, prova lingue straniere: articolazione, predisposizione e valutazione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Una delle principali novità dell’esame di Stato di I grado, introdotta dallo scorso anno scolastico dal D.lgs. 62/2017, è rappresentata dalla prova di lingue straniere.

Prove

L’esame ai articola in tre prove scritte e un colloquio.

Le prove scritte, predisposte dalla Commissione, sono le seguenti:

  • prova scritta relativa alle competenze di italiano o della lingua nella quale si svolge l’insegnamento;
  • prova scritta relativa alle competenze logico matematiche;
  • prova scritta relativa alle competenze nelle lingue straniere, articolata in due sezioni, una per ogni lingua straniera studiata.

Prova lingue straniere: caratteristiche

La prova relativa alle lingue straniere:

  • si articola in due sezioni: una per l’Inglese e una per la seconda lingua comunitaria;
  • è volta ad accertare le competenze di comprensione e produzione scritta riconducibili al Livello A2 per l’inglese e al Livello A1 per la seconda lingua comunitaria;
  • farà riferimento solo all’inglese nelle scuole o classi in cui le due ore settimanali della seconda lingua vengono utilizzate per il potenziamento dell’inglese o dell’italiano per gli alunni stranieri.

La commissione predispone almeno tre tracce scegliendo tra le seguenti tipologie, che possono essere anche tra loro combinate all’interno della stessa traccia:

  1.  Questionario di comprensione di un testo
  2. Completamento, riscrittura o trasformazione di un testo
  3. Elaborazione di un dialogo
  4. Lettera o email personale
  5. Sintesi di un testo.

Le tracce vanno predisposte sulla base dei due livelli di riferimento (A2 per inglese e Al per la seconda lingua).

Il giorno della prova, la Commissione sorteggia la traccia che sarà proposta ai candidati riferita sia all’Inglese che alla seconda lingua studiata.

Il voto da attribuire sarà unico. L’attribuzione del voto, come leggiamo nella nota Miur del 9 maggio 2018, non deve essere frutto di una mera operazione aritmetica, ma deve considerare nel complesso lo svolgimento della prova, in relazione ai livelli attesi del QCER, sulla base di una valutazione congiunta e concordata dai docenti di lingua straniera.

Prova lingue straniere alunni con DSA

La sottocommissione, nel caso di alunni DSA dispensati dalla prove scritte di lingua straniera,stabilisce modalità e contenuti della prova orale sostitutiva.

Nel caso di alunni DSA esonerati dall’insegnamento delle lingue straniere, la sottocommissione predispone, se necessario, prove differenziate, coerenti con il percorso svolto in sostituzione delle lingue straniere.

Leggi anche:

Esami di Stato I grado, riunione preliminare: tutto quello che c’è da sapere

Esami di Stato I grado, terminano entro il 30 giugno. Chi definisce il calendario

Esami di Stato di I grado, Presidente commissione ed eventuale sostituto

Esami I grado: commissione, sottocommissioni, presidente e coordinatori

Esami Stato I grado, quando si può non ammettere l’alunno. Criteri

Scrutini I grado: validità anno scolastico, promozione con insufficienze e non ammissione alla classe successiva

Valutazione scuola primaria e media: voti, giudizi, comportamento, docenti di sostegno, IRC e potenziamento

Esami Stato I grado, prova di matematica: tipologie e modalità predisposizione

Versione stampabile
anief banner
soloformazione