Esami di Stato: domande commissari esterni/Presidenti dal 4 al 27 marzo. Guida compilazione

di Lalla
ipsef

Disponibile su Istanze on line il modulo domanda per la partecipazione agli Esami di Stato 2015 per la scuola secondaria di II grado. Guida alla compilazione per i commissari esterni

Disponibile su Istanze on line il modulo domanda per la partecipazione agli Esami di Stato 2015 per la scuola secondaria di II grado. Guida alla compilazione per i commissari esterni

Chi non è ancora registrato su Istanze on line può seguire la guida a cura di Andrea Raciti per ottenere username e password (occorre un passaggio in segreteria).

La compilazione del modello ES – 1 è possibile dal 4 al 27 marzo ore 14.00 esclusivamente in modalità telematica. Per i docenti della provincia di Trento è previsto un modulo apposito sempre su Istanze on line. Il personale della scuola della Valle d'Aosta, della provincia di Bolzano e delle scuole slovene della province di Gorizia e Trieste dovrà trasmettere tale modello in modalità cartacea.

Sei obbligato a presentare la domanda o ne hai facoltà? E' la C.M. n. 1665/2015 a individuare le categorie. Leggi

Prima di iniziare, ricorda che.. 

Ogni Dirigente scolastico o docente deve compilare e presentare (solo on line) un solo modello presso l'istituto di servizio; nel caso in cui il servizio venga prestato contemporaneamente in più istituti, del medesimo ordine o di ordine diverso, la scheda deve essere presentata presso l'istituto statale dove il docente è impiegato per il maggior numero di ore settimanali.

Il personale a riposo ed i docenti a tempo determinato non in servizio nel corrente anno scolastico aventi titolo alla nomina, possono presentare un solo modello all'Ufficio Scolastico periferico della provincia di residenza.

I Dirigenti scolastici preposti ad istituti statali di istruzione primaria e secondaria di I grado, aventi titolo alla nomina, possono presentare un solo modello all'Ufficio Scolastico periferico della provincia di servizio.

PAG. 1

Selezionare la provincia destinataria del modello ES 1 (provincia di servizio o di residenza, purchè compresa nella regione di servizio, e per il personale non in servizio, sola provincia di residenza).

Compariranno i vostri dati anagrafici e i recapiti

Nella stringa in basso selezionate lo Stato giuridico

Per i Dirigenti Scolastici è possibile scegliere
A Dirigente scolastico di istituto statale di istruzione secondaria di secondo grado, di Convitto nazionale o di Educandato Femminile, di Istituto comprensivo statale nel quale funzionino corsi di studio di istruzione secondaria di secondo
B Dirigente scolastico in servizio preposto ad istituti statali di istruzione primaria e secondaria di primo grado, provvisto di abilitazione all'insegnamento negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado
G Dirigente scolastico di istituto statale d'istruzione secondaria di secondo grado, di Convitto nazionale o di Educandato Femminile, collocato a riposo da non più di tre anni

Per i docenti di ruolo è possibile scegliere tra

C Docente di ruolo idoneo concorso a preside
D Docente di ruolo incarico Preside da meno di un anno
E Docente di ruolo collaboratore del Preside – meno di un anno
F Docente di ruolo Istituto statale II grado

*Le posizioni C, D, E dovranno indicare gli estremi della graduatoria concorsuale o dell'incarico a dirigente scolastico o a collaboratore del dirigente scolastico (vanno inserite nelle Note) Per estremi si intendono la data ed il numero di protocollo.

Per i docenti a tempo determinato è possibile scegliere tra

H Docente con rapporto di lavoro a tempo determinato fino al termine dell'anno scolastico di istituto statale d'istruzione secondaria di secondo grado
I Docente con rapporto di lavoro a tempo determinato fino al termine delle attività didattiche di istituto statale di istruzione secondaria di secondo grado
L Docente di istituti statali di istruzione secondaria di secondo grado, collocato a riposo da non più di tre anni
M Docente che, negli ultimi tre anni, con rapporto di lavoro a tempo determinato sino al termine dell'anno scolastico o fino al termine delle attività didattiche, abbia prestato effettivo servizio almeno per un anno in istituti statali di istruzione secondaria di secondo grado e sia in possesso del titolo di abilitazione all'insegnamento delle discipline

PAG. 2

Classe di concorso e sede di servizio sono già selezionate in automatico

Inserire Materia di nomina corrispondente a quella d'insegnamento (per le posizioni giuridiche C, D, E, F, H, I)

Le indicazioni relative alla materia ed alla classe di concorso devono essere tra loro congruenti; in caso contrario la scheda non potrà essere acquisita nel sistema informativo. In caso di discordanza tra l'indicazione in codice e quella in chiaro, verrà considerata valida quella in codice

  • Docenti che insegnano in classi terminali

debbono indicare il codice della materia di nomina corrispondente a quella d'insegnamento, sempreché presente tra le materie riportate negli allegati al D.M. n. 12 del 20/1/2012.

Per individuare il codice bisogna sfogliare gli allegati al dm n. 12 del 20 gennaio 2012 , individuare l'indirizzo di studio sul quale insegni, verificare se la materia di insegnamento risulta tra quelle affidate a commissario esterno e quindi indicare il codice indicato a lato.

I codici da indicare nella scheda sono esclusivamente quelli relativi alla materia di nomina corrispondente a quella d'insegnamento ed alla classe di concorso di servizio. Nel caso in cui un docente presti servizio su cattedra comprendente più insegnamenti, andrà indicata, a scelta dell'aspirante, una sola delle materie insegnate.

  • Docenti a riposo (posizione giuridica 'L') devono indicare il codice della classe di concorso di servizio al momento del collocamento a riposo.
  • Docenti di lingua straniera

dovranno indicare la classe di concorso sulla quale prestano servizio, anche nell'ipotesi in cui negli allegati al D.M. n. 12 del 20/1/2012 fosse riportata la classe generica A046. I codici da riportare sono rispettivamente:
A246 – Francese
A646 – Russo
A346 – Inglese
A446 – Spagnolo
A546 – Tedesco

  • Docenti tecnico pratici e insegnanti di arte applicata

dovranno indicare esclusivamente il codice della classe di concorso di servizio.

  • Docenti che insegnano in classi non terminali materie non presenti in detti elenchi elenchi

dovranno compilare esclusivamente la casella 'Classe di Concorso' indicando la classe di concorso di servizio.

Per le posizioni giuridiche interessate, si richiama l'attenzione sull'obbligatorietà di apporre le indicazioni relative all'insegnamento della materia di nomina in classi terminali, al possesso dell'abilitazione per la materia di nomina/classe di concorso, al possesso di un titolo di laurea almeno quadriennale o specialistica, in quanto tali informazioni vengono utilizzate come criterio di nomina

Materia di insegnamento
Insegna in classi terminali la materia di nomina indicare SI o NO per le posizioni giuridiche C, D, E, F, H, I

Materia di insegnamento non presente sugli allegati al D.M. della materie :

Possesso laurea quadriennale o specialistica (solo per docenti non abilitati) Si o NO (per la posizione giuridica F)

In basso è necessario indicare gli anni di servizio relativi allo stato giuridico inserito

PAG. 3

Anni di servizio in ruolo (per le posizioni giuridiche A,B,C,D,E,F,G,L)

Ovvero anni di servizio non di ruolo (per le posizioni giuridiche H, I, M)

I dati di servizio verranno riportati, da parte degli aspiranti, in codice e in chiaro. Nella casella 'Anni di servizio in ruolo' dovrà essere indicata l'anzianità di 'servizio in ruolo' maturata dall'aspirante. L'anzianità di servizio in ruolo deve comprendere solo gli anni di servizio riconosciuti ai fini giuridici ed economici, escludendo quelli riconosciuti ai soli fini economici . L'anzianità di servizio dei Dirigenti scolastici è comprensiva anche
di quella maturata nel precedente servizio di ruolo prestato in qualità di docente. La casella “Anni di servizio non di ruolo” deve essere compilata a cura dagli aspiranti appartenenti alle posizioni giuridiche H, I, M. Ciascun anno computato va riferito al servizio prestato in un intero anno scolastico indipendentemente dal tipo di contratto a tempo determinato (fino al termine dell'anno scolastico o fino al termine dell'attività didattica).
La dichiarazione del servizio non di ruolo prestato è resa dall'aspirante sotto la propria responsabilità.

Indicare, anche nel caso di personale supplente attualmente non in servizio (posizione giuridica M), il codice dell'Istituto di servizio e/o di completamento del servizio (sia statale che paritario, legalmente riconosciuto o pareggiato) dei due anni precedenti, ovvero il codice dell'istituto di istruzione secondaria di secondo grado operante presso l'Istituto comprensivo. Il personale a riposo (posizioni giuridiche G, L) deve indicare tale sede solo se in servizio nei due anni precedenti.

I Dirigenti scolastici in servizio su istituti statali di istruzione primaria, secondaria di primo grado o istituto comprensivo debbono indicare il codice dell'istituto di servizio. I docenti, titolari di istituti statali d'istruzione secondaria di secondo grado, in servizio, nel corrente anno scolastico, presso istituti d'istruzione secondaria di primo grado, dovranno indicare il codice dell'istituto di titolarità desumibile dal Bollettino Ufficiale contenente i
codici meccanografici, indipendentemente dalla circostanza che nella medesima sede vengano inseriti, nel sistema informativo, i dati relativi al Dirigente scolastico o al docente che vi prestano servizio ad altro titolo. . I Dirigenti scolastici di convitti nazionali o di educandati femminili dovranno indicare, rispettivamente, il codice del convitto o dell'educandato. I Dirigenti scolastici in servizio presso istituti di secondo grado possono indicare, come istituto di servizio, il codice dell'istituto di secondo grado presso il quale hanno sede. I Dirigenti scolastici di istituti comprensivi presso i quali funzionino corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado dovranno, invece, indicare tutti i codici meccanografici degli istituti secondari di secondo grado funzionanti presso l'istituto comprensivo. Dovranno essere indicati, altresì, i codici degli istituti di servizio e/o di completamento del servizio (sia statali che paritari, legalmente riconosciuti), dei due anni precedenti, se diversi dagli attuali, anche nel caso di:

  • Personale supplente sia in servizio che non in servizio
  • Personale a riposo (posizione giuridica G, L) se in servizio nei due anni precedenti

I codici relativi alle scuole statali, sono reperibili sul sito internet del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, selezionando Anagrafe scuole statali, nella sezione aree tematiche, all'indirizzo: http://www.pubblica.istruzione.it/anagrafica_scuole/statali.shtml . I codici degli istituti paritari e degli istituti legalmente riconosciuti (nel caso di istituto di completamento del servizio) verranno forniti, su richiesta, dai competenti Uffici Scolastici periferici.

Inserire i codici dell'eventuale scuola di completamento dell'orario e i codici delle scuole di servizio dei due precedenti anni scolastici.

PAG. 4

Selezionare la provincia di ricerca delle unita' territoriali

selezionata la provincia compaino le opzioni

si può scegliere tra

  • Tutta la provincia
  • i distretti
  • i singoli comuni

Tipologia domanda:

Scegliere tra

  • Presidente per le posizioni giuridiche A, B, G
  • Presidente o Commissario per le posizioni giuridiche C, D, E, F, L se in possesso dei requisiti richiesti
  • Commissario per le posizioni giuridiche C, D, E, F, H, I, L, M

In questa sezione l'aspirante dovrà barrare la casella corrispondente al tipo di nomina richiesta. I docenti aventi titolo anche alla nomina a presidente, potranno barrare a scelta la casella 3 o la casella 2; in quest'ultimo caso, la domanda verrà esaminata prioritariamente per la nomina a presidente e, in subordine, per quella a commissario, secondo i criteri riportati nella predetta C.M.

Cliccare in basso INOLTRO

Per l'inoltro è necessario avere a portata di mano il codice personale acquisito al termine della procedura di registrazione a Istanze on line. Se lo avete smarrito è possibile recuperarlo. Andate nella pagina iniziale di Istanze on line, nel riquadro sulla destra cliccate alla voce "Recupero codice personale". Se non ricordate la risposta alla domanda segreta, sarà necessario andare a "Rigenerazione codice personale"; quest'ulima operazione prevede la fase di riconoscimento fisico a scuola, come in occasione della prima registrazione.

Inserito il codice la domanda è stata salvata nell'archivio delle istanze in formato Pdf, nella sezione relativa all'anno in corso e inviata alla casella di posta @istruzione.it

E' possibile visualizzare il file anche direttamente dalla pagina stessa

Appena compilata la domanda sarà posta in Archivio con la dicitura "Non convalidata"

La verifica spetta

  • alle Istituzioni Scolastiche della scuola secondaria di secondo grado per tutto il personale docente in servizio (stati giuridici “C”, “D”, “E”, “F”, “H” ed “I”)
  • agli Uffici Scolastici Regionali, attraverso le Articolazioni Territoriali Proviciali, per i dirigenti scolastici, il personale collocato a riposo e per gli ex supplenti, che nell'ultimo triennio abbiamo avuto un incarico fino al termine dell'anno scolastico o fino al termine delle attività didattiche su istituto di istruzione di secondo grado (stati giuridici “A”, “B”, “G”, “L” ed “M”).

Dopo la verifica la domanda risulterà "Validata". Per le nomine saranno prese in considerazione solo le domande validate.

Cosa accade se un docente con obbligo alla presentazione della domanda non adempie alla necessaria operazione?

I Dirigenti Scolastici dovranno disporre un attento controllo dei modelli e procedere alla convalida. Si richiama l'attenzione sulla personale responsabilità di coloro che dovessero rendere indicazioni non rispondenti al veroo, o comunque tali da determinare situazioni di illegittima formazione delle commissioni.

Tutto sugli esami di stato

Versione stampabile
anief anief
voglioinsegnare