Esami di Stato 2015 con qualche “ritocco” ma rimangono le commissioni miste. Novità seconda prova

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

A breve sarà emanato il regolamento degli Esami di Stato 2015, i primi della Riforma Gelmini. Confermate le commissioni miste (è dovuto intervenire il Premier!), qualche ritocco si avrà invece nelle modalità e nella scelte delle materie caratterizzanti per la seconda prova scritta.

A breve sarà emanato il regolamento degli Esami di Stato 2015, i primi della Riforma Gelmini. Confermate le commissioni miste (è dovuto intervenire il Premier!), qualche ritocco si avrà invece nelle modalità e nella scelte delle materie caratterizzanti per la seconda prova scritta.

Le commissioni

Dopo l'intervento del Premier Renzi Esami di Maturità. Renzi: quest'anno non cambieranno il Ministro non può che adeguarsi nel rimandare eventuali modifiche alla composizione delle commissioni ad un provvedimento futuro ragionato, frutto di scelte motivate a livello didattico e non semplicemente a sostegno di politiche finanziarie di risparmio.

Prima prova scritta

Su questo, dovrebbe trovare corrispondenza il desiderio del Ministro Giannini di dare maggiore spazio al saggio breve, come modalità principe per individuare capacità di sintesi, selezione, elaborazione critica da parte degli studenti.

I testi – questo è già possibile anticiparlo – riguarderanno tutti gli ambiti della conoscenza per permettere a tutti gli studenti dei diversi tipo di studio di poter approcciarsi all'argomento

Segui su Facebook le news della scuola. Siamo in 153mila

Seconda prova

Sono state individuate per ogni indirizzo di studio le materie caratterizzanti. (per alcuni corsi, come ad es. i Licei Musicali, non c'erano ancora). Per il Liceo Economico Sociale nei prossimi giorni si svolgerà a Roma un apposito convegno Seminario nazionale Il liceo economico-sociale verso il primo esame. Roma, 13 novembre 2014

Attenzione particolare sembrebbe invece essere dedicata al  Liceo Scientifico, dove compare come materia caratterizzante anche Scienze.

Quindi per tutti i Licei Scientifici le materie caratterizzanti sono Matematica e Fisica (anche per il Liceo Sportivo), e per il Liceo di Scienze applicate anche le scienze.

La struttura della seconda prova nel Liceo Scientifico potrebbe avere queste caratteristiche (vedremo quanto di questa ipotesti sarà mantenuta nel regolamento). Se ne è discusso in un recente Convegno per la  Simulazione 2° prova esami di stato Licei Scientifici – Progetti PP&S e LS-OSAlab

La proposta: 

3 quesiti sui contenuti dell'ultimo anno della discplina scelta. (matematica, fisica, scienze, obbligatori)

+ 6 ulteriori quesiti – di cui lo studente ne sceglie 3 – in cui si introduce problem solving, e un impianto interdisciplinare.
Ad es. se la materia fosse matematica, nei 6 quesiti ulteriori potrebbero esserci collegamenti con altre discipline, ad es. fisica.

Si cercherà di introdurre elementi innovativi, proporre quella ipotesi, quella formulazione che richiede il ragionamento, il collegamento logico in più, che permette di mettere in risalto le doti dello studente.

E' previsto l'utilizzo dello strumento informatico nella seconda prova, se non addirittura svolgere la seconda prova in laboratorio. Questo deve essere potenziato.

Il colloquio

La classica tesina – senza togliere questa possibilità – può esistere ancora, ma viene data la possibilità di portare una relazione su attività peculiari svolte durante l'anno scolastico (alternanza scuola lavoro) alle quali si vuole dare rilievo.

CLIL.

E' questo il grosso punto interrogativo di tutto il sistema. Saranno stati capaci gli insegnanti di formare gli alunni?

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, ecco il bando. Corso di preparazione: proroga prezzo scontato 120 euro al 31 maggio