Esami III media, domanda privatisti entro il 20 marzo. Svolgimento prova Invalsi

di Nino Sabella
ipsef

item-thumbnail

Anche i candidati privatisti, per essere ammessi all’esame conclusivo del primo ciclo di istruzione, devono svolgere la prova Invalsi.

Ricordiamo quali sono i requisiti d’ammissione per i summenzionati candidati, dove svolgono la prova Invalsi e quando devono presentare la domanda di partecipazione all’esame.

Esami III media: presentazione domanda

La domanda di ammissione all’esame di Stato, secondo quanto indicato dal Miur nella nota del 10/10/2017, va presentata entro il 20 marzo dell’anno scolastico di riferimento.

La scadenza è funzionale alla partecipazione alle prove Invalsi.

Esami III media: requisiti privatisti

Sono ammessi all’esame, in qualità di privatisti, i candidati che:

  • compiono, entro il 31 dicembre 2018, il tredicesimo anno di età ed hanno conseguito l’ammissione alla prima classe della scuola secondaria di primo grado oppure
  • si avvalgono dell’istruzione parentale oppure
  • frequentano la terza classe presso una scuola secondaria di primo grado non statale non paritaria, iscritta all’albo regionale oppure
  • hanno conseguito l’ammissione alla scuola secondaria di primo grado da almeno un triennio;

Come per gli interni, anche per i candidati privatisti la partecipazione alla prova Invalsi costituisce requisito di ammissione all’esame di Stato.

Esami III media: Invalsi privatisti

I candidati privatisti partecipano alla prova Invalsi presso la scuola statale o paritaria dove sostengono l’esame conclusivo del primo ciclo di istruzione, cui presentano, come detto sopra, le domande di partecipazione entro il 20 marzo.

Dal 27 marzo, nell’area del sito Invasi riservata al Dirigente scolastico, sarà disponibile l’elenco nominativo degli studenti, comprensivo di credenziali di accesso a ciascuna delle tre prove per ogni studente e l’elenco dei candidati esterni.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione