Esami di Stato. Tipologie dei contratti per i docenti precari

di Lalla
ipsef

Lalla – Si apre oggi la sessione degli Esami di Stato del I ciclo, mentre giorno 21 sarà la volta della riunione plenaria per il II ciclo. Richiamiamo le norme utili per i contratti da stipulare ai docenti precari, distinti in base alla tipologia di supplenza.

Lalla – Si apre oggi la sessione degli Esami di Stato del I ciclo, mentre giorno 21 sarà la volta della riunione plenaria per il II ciclo. Richiamiamo le norme utili per i contratti da stipulare ai docenti precari, distinti in base alla tipologia di supplenza.

Per il I ciclo le norme sono state indicate nell’articolo Termine delle lezioni e proroga dei contratti per i docenti a tempo determinato

Per il II ciclo bisogna fare riferimento alla nota prot.n. 14187 dell’11 luglio 2007 (Personale docente con contratto a tempo determinato diverso da supplenza annuale, designato componente di Commissione negli esami di stato– attribuzione della retribuzione contrattuale per il periodo di durata degli esami)

Si distinguono 3 casi:

  • personale con contratto di supplenza fino al 30 giugno (termine delle attività didattiche), sia se nominato in base alle graduatorie permanenti, sia se nominato in base alle graduatorie di istituto
    In questo caso compete la proroga del relativo contratto, ovvero di più contratti sino al termine delle attività didattiche di cui sia contemporaneamente destinatario, fino al giorno conclusivo della rispettiva sessione di esami
    La proroga dei contratti in questione viene disposta, dalle scuole stipulatrici dei relativi contratti, anche se la sede d’esame del supplente interessato riguardi scuola differente da quella o da quelle ove ha prestato servizio. Le predette scuole daranno tempestiva comunicazione alla competente Ragioneria provinciale delle proroghe contrattuali in esame, corredandola con la dichiarazione del presidente della commissione in ordine alla effettiva partecipazione alla sessione d’esame
  • personale con contratto di supplenza temporanea con servizio effettivamente svolto sino al termine delle lezioni
    Nel caso in cui sia nominato quale commissario interno nella medesima scuola, compete l’attribuzione di un nuovo contratto, per un numero di ore di insegnamento pari a quello del contratto precedente, con decorrenza dal giorno della seduta preliminare della commissione e termine nel giorno conclusivo della sessione d’esame; i relativi oneri della retribuzione contrattuale sono a carico dell’istituzione scolastica sede degli esami.
  • personale supplente temporaneo, personale con contratti di supplenza negli ultimi 3 anni o personale assunto con domanda di messa a disposizione
    le posizioni di tale personale sono da considerarsi assimilate a quelle del personale estraneo all’Amministrazione e a tali docenti competono esclusivamente i compensi onnicomprensivi connessi all’espletamento degli esami di stato, con esclusione di specifica stipula contrattuale e relativo trattamento retributivo
Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare