Esami di Stato: svolge compito di matematica al posto degli studenti, indagato. Docente smentisce

WhatsApp
Telegram

Succede a Bergamo, dove la Procura ha aperto un fascicolo per l’accusa di concussione a danno di un docente di matematica. A darne notizia “Bergampost”.

La denuncia del docente è contenuta in  una missiva inviata al provveditorato locale nella quale si affermava l’intenzione da parte di un docente di matematica, commissario interno, di svolgere il compito previsto per giorno 20.

Cosa effettivamente appurata con tanto di interruzione della prova e allontanamento con sostituzione del docente.

La lettera fa riferimento anche a un altro aspetto: si parla infatti di 500 euro in contanti quale “sostegno per il lavoro dei commissari interni”.

La Guardia di finanza e la Procura hanno aperto un’inchiesta per il reato di concussione.

Il docente ha spiegato che era sua intenzione portarsi “avanti con il lavoro di correzione del compito di matematica, che ci sarebbe stato il giorno dopo. Mai sentito parlare di 500 euro in contanti”.

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA