Esami di Stato secondaria II grado 2020, esempi prima e seconda prova. Ministero non ha organizzato simulazioni nazionali

Stampa

Esami di Stato secondaria secondo grado a.s. 2019/20: il Ministero non ha finora organizzato simulazioni nazionali della prima e seconda prova, come accaduto nello scorso anno scolastico. 

Lo scorso anno scolastico, in ragione delle novità introdotte sia nella prima che nella seconda prova, il Ministero ha predisposto una fase di accompagnamento al nuovo Esame di Stato, che comprendeva

  • il rilascio di appositi materiali per le prove
  • due simulazioni nazionali

Al di là di queste, le singole scuole in autonomia hanno poi potuto predisporre altri momenti di accompagnamento alla procedura, anche per il colloquio orale.

Non ci risulta che il Ministero abbia predisposto nuovo materiale, né che abbia organizzato delle giornate nazionali di simulazione che, a questo punto, dovrebbero essere già note per permettere alle scuole di organizzarsi.

Le scuole stanno infatti predisponendo i Consigli di Classe per la designazione dei Commissari interni, alla luce delle scelte effettuate dal Ministero per i commissari esterni e chiedono se inserire tra i punti all’ordine del giorno anche la simulazione – a livello di istituto – della prova di esame.

Inutile dire che la predisposizione di materiali, al di là degli esempi di prove già effettuate, aiuterebbe non poco gli insegnanti.

Anche per la novità introdotta quest’anno, che per la prova di Italiano prevede la traccia di Storia inserita nella tipologia B (testo argomentativo).

Rimandiamo comunque alla pagina del Ministero da cui è possibile prendere visione sia delle simulazioni dello scorso anno scolastico, sia delle prove assegnate nello scorso anno scolastico nelle sessioni ordinaria, suppletiva e straordinaria.

Esempi a.s. 2018/19

Tracce prove scritte prima e seconda prova a.s. 2018/19

sessione ordinaria – sessione suppletiva – sessione straordinaria

 

Stampa

Sogni d’insegnare all’estero? Scegli come requisito d’accesso alle prove il corso di interculturalità di Eurosofia