Esami di Stato secondaria, docenti: come si compila la domanda su Istanze online [GUIDA]

WhatsApp
Telegram

La domanda per partecipare agli esami di Stato 2019 in qualità di commissario esterno o Presidente è su Istanze online fino al 12 aprile. 

La C.M. del 26 marzo 2019 ha individuato le categorie di docenti che hanno obbligo, facoltà o divieto di presentare la domanda.

Docenti a tempo indeterminato o con supplenza al 31 agosto o 30 giugno: chi deve presentare la domanda, per chi è facoltativa, chi non deve presentarla. Leggi tutto

Docenti di sostegno: quando possono presentare domanda. Leggi tutto

Presidenti: i modelli da compilare sono due. Leggi tutto

Precari senza supplenza: quando possono presentare domanda. Leggi tutto

Domande di messa a disposizione: i modelli degli Uffici Scolastici

Compilazione domanda su Istanze online

Gli utenti, per presentare le istanze, devono obbligatoriamente indicare la provincia destinataria della domanda che coincide con la provincia
• di servizio, per il personale in servizio nell’anno scolastico in corso;
• di residenza, per il personale non in servizio o a riposo, nell’anno scolastico in corso.

Si può scegliere

a.“Modello ES-E” (Domanda di iscrizione all’elenco regionale dei Presidenti)
b. “Modello ES-1” (Domanda di partecipazione alle commissioni di stato).

Nei casi in cui il DM impone l’obbligo di iscrizione nell’elenco e di invio della domanda di partecipazione alle commissioni d’esame (ciò dipende principalmente dalla posizione giuridica e dal ruolo dell’aspirante, per i quali si rimanda alla circolare ministeriale), l’utente viene guidato
nell’adempimento di entrambe le operazioni; in particolare, il pulsante per la compilazione del modello ES-1 diventa attivo solo dopo che si è proceduto all’inoltro del modello ES-E. Per il personale facoltato i pulsanti sono invece indipendenti.

Anni di servizio
L’informazione è modificabile ed è obbligatoria per tutti gli stati giuridici.
Per il personale di ruolo corrisponde al numero degli anni di servizio di ruolo, per i supplenti e per il personale non in servizio corrisponde agli anni di servizio non di ruolo. Può essere inserito anche 0 (zero).

Le sedi esprimibili possono essere indifferentemente distretti scolastici, comuni o province, purché comprese:
– nella provincia di servizio o di residenza per il personale in servizio;
– nella provincia di residenza per il personale a riposo e per il personale in
servizio

LA GUIDA

Decreto

Allegati

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO