Esami di Stato primo grado 2019/20, sostituiti da valutazione consiglio di classe

Stampa

Esami di Stato scuola secondaria di primo grado, sicuramente non si svolgeranno e saranno sostituiti dalla valutazione del consiglio di classe.

Decreto scuola e ipotesi esami

Il decreto legge n. 22 dell’8 aprile 2020, attualmente al vaglio del Senato per la conversione in legge, in merito agli esami di Stato conclusivi del primo ciclo di istruzione, ha previsto due ipotesi a seconda della data di rientro o meno a scuola.

 1. Rientro a scuola entro il 18 maggio ed esami in presenza

L’ordinanza ministeriale (che dovrà emanare il Ministro), leggiamo nell’articolo 1, comma 3 lettera b), del suddetto decreto dell’8 aprile 2020, in caso di rientro a scuola entro il 18 maggio 2020 e nel caso sia consentito svolgere gli esami in presenza, disciplina le prove d’esame:

  • prevedendo l’eliminazione di una o più prove e rimodulando l’attribuzione del voto finale;

2. Mancato rientro entro il 18 maggio  ovvero impossibilità a svolgere esami in presenza

L’ ordinanza ministeriale (che dovrà emanare il Ministro), leggiamo nell’articolo 1, comma 4, lettera b), del decreto, in caso di mancato rientro a scuola entro il 18 maggio 2020 ovvero nel caso non sia possibile svolgere gli esami in presenza, disciplina:

  • la sostituzione dell’esame di Stato con la valutazione finale, da parte del consiglio di classe, che tiene conto altresì di un elaborato del candidato;

La seconda ipotesi sembra ormai diventata certezza, considerato che da più parti è stato indicato o lasciato intendere che si rientrerà a scuola a settembre (sicuramente non entro il 18 maggio).

2019/20: no esami e solo valutazione del consiglio di classe

Stando a quanto detto sopra, gli esami conclusivi del primo ciclo di istruzione 2019/20 non si svolgeranno e ci sarà soltanto, come detto sopra, la valutazione finale del consiglio di classe che terrà conto anche di un elaborato del candidato.

L’ordinanza, che il Ministro dovrà emanare, dovrà definire:

  • il suddetto elaborato;
  • le modalità e i criteri per l’attribuzione del voto finale.

Valutazione in modalità telematica

Gli scrutini, sempre secondo quanto previsto dal decreto dell’8 aprile 2020, potranno svolgesi in modalità telematica. Approfondisci

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur