Esami di Stato, oggi correzione prove scritte. Griglie e verbali

Maturità 2019, negli istituti in cui le prove scritte si sono concluse si procede alla correzione, in base al calendario stilato lunedì. E’ importante che la commissione dedichi a questa operazione un numero di giorni congruo rispetto al numero dei candidati da esaminare.

Ci si può organizzare in aree disciplinari

Le commissioni d’esame, in sintonia con quanto prevede l’art.16 comma 6 del D.lgs n.62/2017, possono procedere alla correzione delle prove scritte operando per aree disciplinari, come previsto dal DM n.319/2015, relativo alla “Costituzione delle aree disciplinari finalizzate alla correzione delle prove scritte negli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado“, tenendo conto, in ogni caso che le decisioni finali sono assunte, comunque, dall’intera commissione a maggioranza assoluta.

40 punti per le prove scritte

La commissione dispone di un massimo di venti punti per la valutazione di ciascuna prova scritta, per un totale di quaranta punti.

Le operazioni di correzione delle prove scritte si concludono con la formulazione di una proposta di punteggio in numeri interi relativa alle singole prove di ciascun candidato. I punteggi sono attribuiti dall’intera commissione a maggioranza assoluta.

Se sono proposti più di due punteggi e non sia stata raggiunta la maggioranza assoluta, il presidente mette ai voti i punteggi proposti, a partire dal più alto.

Ove su nessuna delle proposte si raggiunga la maggioranza, il presidente attribuisce al candidato il punteggio risultante dalla media aritmetica dei punti proposti e procede all’eventuale arrotondamento al numero intero più approssimato. In considerazione dell’incidenza che hanno i punteggi assegnati alle singole prove scritte e al colloquio sul voto finale, i componenti le commissioni utilizzano l’intera scala dei punteggi prevista.

Tutte le operazioni relative alla correzione delle prove e alla loro valutazione devono essere debitamente verbalizzate nel dettagliato con le specifiche motivazioni.

Non è consentita l’astensione dal giudizio da parte dei singoli componenti la commissione d’esame.

Pubblicazione risultati

Il punteggio attribuito a ciascuna prova scritta è pubblicato per tutti i candidati, compresi i candidati con DSA che abbiano sostenuto prove orali sostitutive delle prove scritte in lingua straniera e i candidati con disabilità che abbiano sostenuto gli esami con prove relative al percorso didattico differenziato, nell’albo dell’istituto sede della commissione d’esame almeno due giorni prima della data fissata per l’inizio dello svolgimento dei colloqui. Vanno esclusi dal computo le domeniche e i giorni festivi intermedi.

Griglie di valutazione

Prima prova

Esempio 1   – Esempio 2

Seconda prova

Griglie Licei
Griglie Istituti Tecnici
Griglie Istituti Professionali

Il Ministro Bussetti ha assicurato “Garantiremo maggiore equità e più omogeneità nelle correzioni“.

Verbali

Accedi alla compilazione dei verbali

INdicazioni USR Veneto

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia