Esami di Stato: meglio eliminarli, perchè non servono. Lettera

Stampa
ex

Inviato da Mario Bocola – Ha perfettamente ragione lo psichiatra Paolo Crepet quando afferma che “promuovere tutti genera il fallimento della scuola”.

Infatti la scuola con gli esami di terza media che si svolgono on line da remoto e quelli di maturità in presenza solo con l’orale ed entrambi senza gli scritti rappresentano l’emblema dell’ipocrisia in cui è caduta la scuola italiana.

Detta ipocrisia ha fatto da detonatore già dallo scorso 6 aprile, cioè da quando si disse che quest’anno tutti gli studenti sarebbero stati ammessi alla classe successiva e all’esame di stato.

Sarebbe il caso di riflettere un poco e di pensare per il prossimo anno di eliminare dalla scuola italiana sia gli esami di licenza media che quelli di maturità che rappresentano il meglio, ormai, di come la realtà della scuola italiana è falsata e non corrisponde più al vero.

Meglio terminare l’anno scolastico con lo scrutinio finale senza gli esami. Occorre scrivere la parola “fine” a questo abominio.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur