Esami di Stato II grado, alternanza scuola-lavoro: come si valuta e come incide sul credito scolastico

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Miur, attraverso apposite faq, ha chiarito che, per il corrente anno scolastico, l’Alternanza scuola lavoro non è obbligatoria ai fini dell’ammissione agli esami di Stato di II grado.

Esame di Stato 2017/18: se non svolgi alternanza scuola-lavoro sarai comunque ammesso. Le FaQ

Chiarimento Miur

La predetta obbligatorietà, ai sensi del D.lgs. 62/2017, entrerà in vigore dall’a.s. 2018/19, tuttavia, già dal corrente anno scolastico, i consigli di classe procedono alla valutazione degli esiti delle esperienze di alternanza e alla loro ricaduta sugli apprendimenti disciplinari e sul voto di comportamento, come chiarito dal Miur con un apposito comunicato.

Valutazione esperienza ASL e credito scolastico

L’articolo 8, comma 6, dell’OM così prevede:

La valutazione delle eventuali esperienze di alternanza scuola-lavoro concorre ad integrare quella delle discipline alle quali tali attività ed esperienze afferiscono e contribuisce, in tal senso, alla definizione del credito scolastico. La certificazione delle competenze sviluppate attraverso la metodologia dell’alternanza scuola lavoro, di cui all’art. 5 del D.Lgs. 15 aprile 2005, n. 77, deve essere acquisita entro la data dello scrutinio di ammissione all’esame di Stato.

Le eventuali esperienze di alternanza, dunque, influiscono sulla valutazione delle discipline alle quali (le predette esperienze) afferiscono e, considerato che l’attribuzione del credito scolastico tiene conto della valutazione nelle varie discipline, contribuiscono indirettamente alla definizione del medesimo credito.

Alternanza e Documento del 15 maggio

Le esperienze di alternanza confluiscono nel documento del consiglio di classe, al quale – leggiamo all’articolo 6, comma  6, dell’OM – possono essere allegati eventuali atti e certificazioni esterne relativi alle esperienze di alternanza scuola-lavoro, di stage e di tirocini eventualmente promosse.

Scarica il testo dell’O.M. 350/2018

Versione stampabile
soloformazione