Esami di Stato I grado. USR Lazio chiede presidenti di commissione per le scuole paritarie

WhatsApp
Telegram

L’Usr Lazio scrive alle scuole per raccogliere le candidature dei docenti con contratto a tempo indeterminato a presentare domanda per la nomina a presidente negli esami di Stato di scuola secondaria di primo grado presso le scuole paritarie.

La circolare ricorda che l’incarico in parola potrà essere conferito solo ai docenti che non saranno impegnati nella propria sede di servizio negli esami di Stato di scuola secondaria di primo grado o di idoneità oppure che non saranno nominati membri interni negli esami di Stato di scuola secondaria di II grado.

I docenti che esprimono preferenza per l’incarico di presidente per gli esami di stato di scuola secondaria di primo grado, e sono nominati, non potranno, di conseguenza, far parte delle Commissioni degli esami di Stato di scuola secondaria di II grado. Potrà presentare domanda anche il personale in quiescenza. I dirigenti scolastici già in quiescenza potranno segnalare la propria disponibilità ai fini del conferimento dell’incarico di cui trattasi.

L’incarico conferito costituisce “obbligo di servizio” e che soltanto “nei casi documentati di eccezionale gravità è possibile rinunciarvi”.

Le domande sono attese entro il 24 marzo.

I presidi delle scuole secondarie di primo grado statali e degli istituti comprensivi dovranno, inoltre, trasmettere, entro il 24 marzo, un elenco nominativo completo di luogo e data di nascita di tutti i docenti laureati in servizio nella scuola, che non siano impegnati nelle operazioni di esame e aventi un’anzianità di servizio non inferiore ad anni cinque.

nota 

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro