Esami di Stato, Fratelli d’Italia attacca: “Assurdo che possa assistere all’esame un solo genitore”

Stampa

Esami di Stato al via: si parte oggi con le prove della terza media che seguiranno un protocollo di sicurezza per via del covid. Protocollo che non piace a Fratelli d’Italia, visto che è consentito soltanto ad uno solo dei genitori degli studenti di poter assistere all’esame.

Gli esami si avvicinano, quelli di terza media iniziano oggi, e ancora non si sa se entrambi i genitori potranno assistere agli esami orali dei loro figli. Sembra assurdo che sia consentito ad un solo genitore di assistere all’esame del figlio, anche perché sarebbe bastato un protocollo serio che imponesse le minime regole per il Covid, come obbligo di mascherina e distanziamento, per poter consentire a mamma e papà insieme di partecipare ad uno dei momenti più importanti della vita dei loro ragazzi“. Lo dichiarano i deputati di Fratelli d’Italia Paola Frassinetti, vicepresidente della Commissione Cultura della Camera e responsabile dipartimento Istruzione e Carmela Ella Bucalo, responsabile scuola FdI.

Ecco perchè, le due parlamentari di Fratelli d’Italia lanciano un appello al ministro Bianchi “affinché sia consentita la presenza di entrambi i genitori agli esami dei loro figli evitando che un ragazzo debba essere costretto a fare l’imbarazzante scelta tra mamma e papà“.

Le modifiche al protocollo

Il protocollo di sicurezza previsto quest’anno ricalca quello dell’anno precedente, compresa la norma che prevede appunto un solo accompagnatore per studente durante l’espletamento dell’esame.

Ecco le novità:

  • Utilizzo delle mascherine chirurgiche per gli studenti senza facoltà di ricorso a quelle di comunità. Sconsigliato l’uso delle FFP2 con riferimento a quanto affermato dal CTS che ritiene dannoso l’uso prolungato di questa tipologia di mascherina per gli studenti.
  • Possibilità di svolgere la plenaria del primo e del secondo ciclo in modalità a distanza sulla base della valutazione del dirigente scolastico/presidente di commissione, con comunicazione per conoscenza all’USR
  • Necessità di aggiornare il format di autocertificazione prodotto l’anno scorso dal Cts.

PROTOCOLLO

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur