Esami di Stato da lunedì 7 settembre: docenti trasferiti devono essere sostituiti, quelli in pensione possono partecipare. Nota Ministero

Sessione straordinaria dell’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione per l’anno scolastico 2019/2020 avrà inizio il 7 settembre. Precisazioni del Ministero sulla composizione delle commissioni.

Commissioni sessione straordinaria: chi partecipa e chi deve essere sostituito

Il Ministero ha ritenuto di dover intervenire sulla composizione delle commissioni, in seguito ai quesiti ricevuti. Le commissioni si insedieranno infatti lunedì 7 settembre 2020, i colloqui avranno inizio il 9 settembre.

La normativa, ossia l’art. 8, comma 1, dell’ordinanza ministeriale n. 41 del 27 giugno 2020, concernente gli esami di idoneità, integrativi, preliminari e la sessione straordinaria dell’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione per l’anno scolastico 2019/2020, stabilisce che presso gli istituti ove siano presenti candidati che abbiano chiesto di sostenere gli esami nella sessione straordinaria e ove siano stati assegnati i candidati esterni da parte degli UUSSRR, sono costituite commissioni “nella stessa composizione in cui hanno operato nella sessione ordinaria”.

Gli Uffici Scolastici per quanto riguarda i Presidenti e i Dirigenti Scolastici per quanto riguarda i docenti commissari, dovranno provvedere  alle sostituzioni di cui all’articolo 8, comma 2, della predetta o.m., avendo cura di contemperare l’esigenza del regolare svolgimento della sessione straordinaria dell’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione con la più ampia finalità del contenimento della spesa pubblica.

In particolare il Ministero precisa

  •  si ritiene opportuno sostituire i docenti trasferiti in altra istituzione scolastica, in un’ottica di semplificazione e di riduzione delle necessità di spostamento.
  • I docenti in quiescenza dall’ 1 settembre devono manifestare il consenso a fare parte della commissione in sessione straordinaria; in mancanza di tale consenso, debbono essere sostituiti.

La nota del Ministero

La retribuzione per la partecipazione

Ai componenti le commissioni spetta una quota del compenso forfetario riferito alla  funzione e una quota dell’eventuale compenso forfetario riferito ai tempi di percorrenza dalla sede di servizio o di residenza a quella di esame.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia