Esami di maturità in sicurezza: docenti con patologie ed età a rischio restano a casa

di redazione

item-thumbnail

Questo, almeno secondo quanto ricostruito da Italia Oggi in un articolo pubblicato questa mattina, quanto prevederebbe il protocollo sicurezza in via di definizione e pubblicazione, frutto di un accordo tra sindacati e Ministero.

Chi potrà essere esonerato

Oltre ad un help desk con numero verde attivo 24 h su 24 per dirigenti e segreterie, tra le misure di sicurezza che potrebbero essere riportate nell’atteso protocollo che se non oggi, nei prossimi giorni, sarà firmato e pubblicato, c’è la possibilità di esonero per alcune categorie di docenti.

In particolare, si pensa ad un esonero per quanti hanno patologie in atto o patologie pregresse o con età più a rischio che rendono i soggetti più esposti alle complicazioni causate dal virus Covid-19.

Documento tecnico

Ricordiamo che è già stato pubblicato il documento tecnico sulla sicurezza che comprende una serie di misure guida per lo svolgimento degli esami di stato. Documento da non confondere con il protocollo di imminente pubblicazione.

E’ utile ricordare le misure contenute nel documento:

  • igienizzazione dei locali ad opera del personale ATA
  • uso delle mascherine
  • autocertificazione proprio stato di salute e situazione di quarantena
  • caratteristiche e organizzazione dei locali coinvolti per gli esami

Ecco il documento tecnico e modello autodichiarazione

Maturità 2020, ecco ordinanza definitiva ANTEPRIMA: commissione si riunisce il 15 giugno, assenze docenti, come si svolge colloquio

Versione stampabile
soloformazione