Esame terza media 2021, riunione preliminare: può svolgersi anche a distanza. Protocollo di sicurezza

Stampa

Esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione a.s. 2020/21, riunione preliminare anche in video conferenza. Cosa prevede il protocollo di sicurezza.

Esame III media 2020/21

L’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione a.s. 2020/21, a causa dell’emergenza epidemiologica, consta di una sola prova orale e della redazione e presentazione di un elaborato da parte degli alunni, come dispone l’OM n. 52/2017.

L’esame si svolge tra il termine delle lezioni e il 30 giugno in presenza, salvo eventuali disposizioni dell’autorità sanitaria ed eccetto alcuni particolari casi, per i quali la prova si svolgerà in videoconferenza o in altra modalità telematica sincrona.

Conferma protocollo di sicurezza Maturità 2019/20

Nella giornata del 21 maggio 2021, Ministero e sindacati hanno dato il via libera alle “Linee operative per garantire il regolare svolgimento degli esami di Stato a.s. 2020/21”, riguardanti sia gli esami di Maturità sia l’esame conclusivo del primo ciclo di istruzione.

Il documento, in pratica, conferma il Protocollo di sicurezza adottato lo scorso anno scolastico per gli esami di Stato di II grado, eccetto la disposizione riguardante l’utilizzo delle mascherine:

  1. non sarà possibile, come nel 2019/20, utilizzare le mascherine di comunità;
  2. è sconsigliato l’uso delle mascherine FFP2, in base al parere del CTS espresso nel verbale n. 10 del 21 aprile 2021.

Riunione preliminare

La riunione preliminare della commissione d’esame può svolgersi in video conferenza o in altra modalità sincrona a distanza, come leggiamo nelle  summenzionate “Linee operative per garantire il regolare svolgimento degli esami di Stato a.s. 2020/21” leggiamo quanto segue:

è ammesso, per l’esame di Stato conclusivo del primo e del secondo ciclo di istruzione, lo svolgimento a distanza delle riunioni plenarie delle Commissioni d’esame, in analogia a quanto previsto dalle citate Ordinanze Ministeriali per i lavori delle Commissioni e secondo le modalità ivi stabilite, nei casi in cui le condizioni epidemiologiche e le disposizioni delle autorità competenti lo richiedano; qualora il dirigente scolastico, o successivamente il presidente della commissione, ravvisi l’impossibilità di applicare le misure di sicurezza stabilite, comunicando tale impossibilità all’USR per le valutazioni, o qualora uno o più commissari d’esame siano impossibilitati a seguire i lavori in presenza, in conseguenza di specifiche disposizioni sanitarie connesse all’emergenza epidemiologica.

Abbiamo parlato dei casi in cui i lavori della commissione ovvero l’esame per candidati e commissari possono svolgersi a distanza in: Esami terza media 2021 in presenza. Ecco per chi e in quali casi in videoconferenza

LINEE GUIDA 2020

PROTOCOLLO 2021

Stampa

Personale all’estero: preparati al colloquio!