Esame maturità: meglio online. Medici e insegnanti inviano appello a Ministro

Stampa

Medici, insegnanti e associazioni contro esame di maturità in presenza perché mina la salute degli studenti, degli insegnanti e dei famigliari. Ma, soprattutto, a tutela delle persone più fragili.

L’iniziative parte da Palermo e coinvolge docenti e medici. In particolare, questi ultimi rappresentati da Maria Cristina Maggio della clinica pediatrica di Palermo,  ma le adesioni sono giunte da tutta Italia: 318 i medici e insegnanti, nonché 22 associazioni di pazienti che si occupano di tutelare il diritto alla salute delle persone affette da patologie reumatologiche e rare

“Se uno dei principi cardine della nostra Costituzione – si legge nella nota – è il diritto alla salute di tutti i cittadini, in assenza di certezze assolute circa possibili pericoli di contagio, non dovrebbe valere il sacrosanto principio della prudenza, tanto più che la scuola non è un’attività produttiva la cui interruzione potrebbe causare ulteriori danni all’economia del Paese?”.

E ancora: “I dati epidemiologici mostrano chiaramente una maggiore fragilità nelle fasce di età più elevate della popolazione nonché in presenza di alcune tipologie di malattie cronico degenerative (ad es. patologie cardiovascolari, respiratorie e dismetaboliche) che in caso di comorbilità con l’infezione possono influenzare negativamente la severità e l’esito della patologia”.

Nello specifico, aggiungono le associazioni, “i pazienti affetti da malattie reumatologiche e rare, soprattutto se curati con farmaci immunosoppressori, non possono assolutamente ed in alcun caso essere esposti al rischio di infezione da virus SARS-Cov-2”. Da qui la richiesta unanime affinché “gli esami di maturità vengano integralmente svolti conline, al fine di non esporre e mettere a repentaglio la vita di giovani e insegnanti che si trovano in uno stato di fragilità, convivendo con una patologia cronica”

Una richiesta che conferma il risultato di un nostro sondaggio che ha visto il 67% dei partecipanti chiedere l’esame online.

Ciò nonostante le rassicurazioni del Ministro che ha garantito che sarà svolto in assoluta sicurezza, secondo le indicazioni che saranno fornite dal Comitato tecnico scientifico.

Esame di maturità 2020, Ministro: 60 crediti di partenza orale varrà 40. Si parte da argomento concordato. Avrei scelto Pirandello

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur