Esame di Stato I grado, le novità: criteri ammissione, quante prove, commissioni, valutazione finale. La guida gratuita da scaricare

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’esame conclusivo del primo ciclo di istruzione, a partire dal corrente anno scolastico, presenta importanti novità, introdotte dal decreto legislativo n. 62/2017 e dal successivo DM n. 741/2017, che ne hanno modificato i criteri d’ammissione, il numero e le caratteristiche delle prove d’esame, la composizione della commissione e la valutazione finale.

Scarica la guida in formato PDF

Ammissione all’esame

Si può essere ammessi all’esame anche con una o più insufficienze e con un voto di ammissione inferiore a 6/10.

Commissione

La novità riguardante la commissione d’esame è relativa alla figura del presidente, che non è più un esterno, ma il dirigente scolastico della scuola sede d’esame.

Requisiti d’ammissione

Uno dei requisiti d’esame è la partecipazione alla prova Invalsi, svolta nel mese di aprile.

Prove

Il numero delle prove scritte d’esame è diminuito, in quanto la prova Invalsi, come suddetto, viene svolta prima dell’esame medesimo e le prove di lingue straniere sono state riunite in un’unica prova distinta in due sezioni. Le prove, pertanto, sono tre: italiano; matematica e lingue straniere.

Valutazione finale

Nell’ambito della valutazione finale si dà maggior peso al percorso scolastico dell’alunno, in quanto il voto finale scaturisce dalla media tra: voto di ammissione e media voti conseguiti nelle prove scritte e nel colloquio.

La nostra guida

Le novità summenzionate, insieme a tutte le altre introdotte dalla riforma in materie di esami di Stato di primo grado, sono state da noi raccolte, sintetizzate e illustrate in una breve guida gratuita, che riportiamo di seguito in allegato.
Nello specifico, la guida affronta i seguenti argomenti: ammissione all’esame, presidenza della commissione d’esame, sottocommissioni, alunni diversamente abili e con disturbi specifici di apprendimento, calendario delle operazioni d’esame, riunione preliminare, prove, valutazione finale, certificazione delle competenze, candidati privatisti.

Scarica la guida in formato PDF

La guida sarà aggiornata in caso di eventuali ulteriori indicazioni da parte del Ministero.

Altre risorse

 

Versione stampabile
soloformazione