Esame di maturità, Centemero (FI): bene chiarimento Ministro, adesso Governo eserciti la delega

di redazione
ipsef

Dichiarazione Elena Centemero (FI)

“Accogliamo con sollievo la smentita del ministro Giannini su possibili cambiamenti in corsa per l’esame di maturità. D’altra parte, avevamo già espresso la nostra preoccupazione in materia, dal momento che le studentesse e gli studenti hanno diritto di conoscere con adeguato anticipo le modalità con cui verranno valutati, per potersi preparare al meglio. E oggi, evidentemente, siamo già fuori tempo massimo”.

Lo dichiara la deputata e responsabile scuola e università di Forza Italia, Elena Centemero. “Continuiamo però a sollecitare il governo affinché eserciti le deleghe previste dalla Buona Scuola, tra le quali rientrano, appunto, le nuove modalità di svolgimento degli esami di Stato del secondo ciclo, da cui non può essere esclusa una prova di inglese o della lingua studiata. Proprio su questo tema ho presentato, già da tempo, una interpellanza al ministro Giannini”, conclude.

Esame di Maturità a giugno 2017. Miur: le regole non cambiano

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare