Erogazioni in denaro, concesse alla paritarie anche se effettuate su conto corrente scuola. Emendamento L. Bilancio

WhatsApp
Telegram

Il credito di imposta del 65% per le erogazioni liberali in denaro destinate agli investimenti effettuate in favore delle scuole paritarie potrà essere concesso anche se le donazioni “sono effettuate su conto corrente bancario o postale intestato alle scuole paritarie beneficiarie stesse, con sistemi di pagamento tracciabili”.

Lo prevede un emendamento Pd, a prima firma Simonetta Rubinato, approvato in commissione Bilancio alla Camera alla manovra finanziaria.

La normativa attuale prevede la concessione del tax credit sia autorizzata solo se le somme siano versate indirettamente alle scuole, passando prima per il bilancio dello Stato.

L’emendamento precisa che in tal caso le scuole beneficiare dovranno comunicare mensilmente ai ministero dell’Istruzione, l’ammontare delle erogazioni liberali ricevute nel mese di riferimento, “provvedendo altresì a dare pubblica comunicazione di tale ammontare, nonché della destinazione e dell’utilizzo delle erogazioni stesse tramite il proprio sito web istituzionale”.

Le scuole dovranno anche versare entro 30 giorni dal ricevimento delle erogazioni liberali suddette, il 10% nel Fondo del Miur per l’erogazione alle scuole beneficiarie

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur