“Entrare a scuola alle 9,40 significa uscire tardi e non avere tempo per il resto. Non funziona”. La denuncia di Costarelli (ANP Lazio)

WhatsApp
Telegram

“La fascia oraria di ingresso alle 9.40 non funziona per nessuno, in particolare per le classi che fanno più ore e che vanno agevolate”. Ne parla con l’Adnkronos Cristina Costarelli, presidente per il Lazio dell’Associazione nazionale presidi.

E’ da settembre che chiediamo l’intervento dell’Ufficio scolastico regionale e soprattutto del Prefetto, ma ancora non abbiamo ricevuto riscontri e giustamente i ragazzi di diverse scuole di Roma sono entrati in agitazione”.

Nel frattempo è il caos anche determinato dalla frammentarietà degli orari, dovuta all’attuazione della disposizione della doppia fascia attraverso il metodo settimane alterne per classe, che varie scuole stanno adottando: “Le settimane A con ingresso alle 8 e B con ingresso alle 9.40 complicano il quadro ma non risolvono e non sempre sono gestibili“.

Costarelli è lapidaria: “Entrare alle 9.40 significa uscire da scuola tardi e non avere tempo per tutto il resto“.

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario secondaria: diventerà annuale. Nessuna prova preselettiva. Eurosofia mette a disposizione i propri esperti