Ennesima vittoria dei precari: reinserimento in GaE

WhatsApp
Telegram

Questa volta è toccato ad una docente precaria della provincia di Crotone, secondo il giudice ingiustamente  esclusa dalle graduatorie ad esaurimento per non aver rinnovato tempestivamente la domanda di aggiornamento in dette graduatorie per il triennio d'interesse.

Questa volta è toccato ad una docente precaria della provincia di Crotone, secondo il giudice ingiustamente  esclusa dalle graduatorie ad esaurimento per non aver rinnovato tempestivamente la domanda di aggiornamento in dette graduatorie per il triennio d'interesse.

Il Tribunale Ordinario di Crotone – Sezione Lavoro, su ricorso patrocinato dall' avvocato Angela Rizzo di Crotone ha riconosciuto alla ricorrente il diritto ad essere inserita nelle GaE della provincia di Crotone  con decorrenza dal triennio scolastico 2011/2014, decisione coerente  con il pronunciamento del Consiglio di Stato sez.VI n° 3658/2014.

La sentenza in esame se è vero che nel caso di omessa domanda di aggiornamento la sanzione prevista dalla normativa vigente è  l'esclusione dalle graduatorie ad esaurimento, è pur vero che quest'ultima penalizzazione non può essere assoluta in quanto la volontà del docente di uscire dalla graduatoria non può, sic et simpliciter, essere desunta a mezzo del silenzio o dell’inerzia .

Il non interesse a figurare nelle GaE  "non può essere desunto dalla mancanza di presentazione della domanda ma deve essere espresso in maniera consapevole, soprattutto se si considera che essere presenti in GaE costituisce possibilità per accedere al mondo del lavoro".

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur