Emilia Romagna, mascherine a studenti rimasti nelle residenze univesitarie

Stampa

In tempi di Coronavirus anche la mascherina fa parte dei servizi garantiti dal diritto allo studio.

Lo ha affermato l’assessore regionale all’Università, Paola Salomoni in un’intervista pubblicata sul sito Bologna Today.

L’allarme sanitario ha svuotato le residenze universitarie abitate dagli studenti. Negli stabili sono rimasti alcuni fuori sede, coloro che non sono riusciti a raggiungere le loro residenze.

Ai 1.600 studenti che sono ancora nelle sedi universitarie della regione sono state distribuite le mascherine. L’Assessore ha ringraziato pubblicamente l’Azienda regionale per il diritto allo studio Er.Go., che ha coordinato la distribuzione e ha ringraziato anche i Comuni che hanno consentito di non lasciare senza dotazioni in questo particolare frangente gli studenti universitari rimasti nelle residenze.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur