Emergenza cattedre vuote, De Petris (LeU): velocizzare tempi per concorso

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Visto l’alto numero di precari che da anni lavorano nella scuola statale e paritaria con regolarità di contratto e che da anni aspettano l’assunzione a tempo indeterminato, chiediamo al Ministro Bussetti di velocizzare i tempi per i prossimi concorsi e riferire i numeri reali relativi al personale precario inserito nelle graduatorie ad esaurimento”.

Così la senatrice di Liberi e Uguali Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto, in un’interrogazione al Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in cui chiede anche: “quanti siano i vincitori dell’ultimo concorso in attesa di assunzione a tempo indeterminato e quali siano le consistenze delle seconde e terze fasce d’istituto”.

“L’anno prossimo – prosegue De Petris – la scuola vivrà una vera e propria condizione di emergenza, con oltre 150.000 cattedre e oltre 24.000 posti ATA scoperti. Ciò renderà assai difficile garantire il diritto allo studio degli studenti, anche perché tutti i concorsi sono in ritardo. Non c’è altro tempo da perdere, Bussetti si attivi per abbassare i costi del TFA di sostegno attivati dalle Università, che raggiungono cifre anche superiori a 3000 Euro e chiarisca come intenda dare compimento ad un piano di stabilizzazione per coloro che comunque da anni, con le loro supplenze annuali, hanno superato i 36 mesi e garantiscono – ha concluso De Petris – il regolare funzionamento delle scuole”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione