Emergency, l’11 novembre l’Afghanistan raccontato a 35 mila studenti di tutta Italia

WhatsApp
Telegram

Si può costruire la democrazia di un Paese facendo la guerra? Quali sono i costi di un conflitto lungo 20 anni? Cosa significa non aver mai vissuto un giorno di pace nella propria vita? La guerra può essere una soluzione? Sono questi alcuni dei quesiti a cui EMERGENCY cercherà di dare risposta durante l’evento live “Afghanistan 20 – La guerra è il problema” in collegamento streaming con oltre 35 mila studenti degli Istituti Superiori di tutta Italia. Un incontro online con esperti, giornalisti e studiosi per raccontare un Paese tormentato da oltre vent’anni di guerra.

EMERGENCY torna a parlare agli studenti giovedì 11 novembre 2021 dalle 10.00 alle 11.30 in diretta da Casa EMERGENCY a Milano. L’evento sarà condotto da Federico Taddia, autore televisivo e conduttore radiofonico, che si occupa da sempre di tematiche legate alle nuove generazioni. Insieme a lui, tra gli ospiti in studio, Rossella Miccio, presidente di EMERGENCY, Giulio Piscitelli, fotoreporter freelance, il cui lavoro, legato principalmente a temi di attualità, lo ha portato in Siria, Afghanistan, Kosovo, Sudan, Egitto, Libia, Alidad Shiri, scrittore e giornalista nato e cresciuto in Afghanistan, da cui è fuggito a 10 anni per raggiungere l’Italia dopo un viaggio di 4 anni. E ancora: Nico Piro inviato del Tg3, che negli anni si è occupato di aree di crisi e zone di guerra, Marta Serafini, giornalista della redazione Esteri del Corriere della Sera, inviata in Siria, Afghanistan, Iraq e Fabrizio Foschini, analista e ricercatore che a partire dal 2003 ha vissuto per lunghi periodi in Afghanistan e collabora con Afghanistan Analysts Network e altri centri di ricerca.

Attraverso testimonianze, video e immagini gli ospiti racconteranno agli studenti la vita di generazioni di afgani che da sempre vivono in un Paese in guerra, le migrazioni e la condizione delle donne in Afghanistan. Si farà luce sulla crisi di un Paese che combatte una guerra che ha cambiato di continuo fronti e tattiche, ma ha sempre mantenuto una costante: le vittime civili, riflettendo sul perché la guerra si può solo abolire.

Gli studenti potranno inviare le loro domande nel corso dell’evento e i relatori risponderanno tramite video risposte su Instagram.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO