Emendamento per l’inserimento degli esclusi nelle Graduatorie ad esaurimento. Incomprensibile anche per gli Uffici della Camera

di Lalla
ipsef

Lalla – L’On. Pierfelice Zazzera (IDV), intervenendo al Convegno "Troveremo Futuro Abilitante" lo scorso 18 febbraio ha dichiarato che l’emendamento inserito dal Governo nel Decreto Milleproroghe per creare una sorta di mini quarta fascia di coda nelle graduatorie ad esaurimento è formulato in maniera talmente oscura da risultare "incomprensibile" anche agli Uffici Studi della Camera.

Lalla – L’On. Pierfelice Zazzera (IDV), intervenendo al Convegno "Troveremo Futuro Abilitante" lo scorso 18 febbraio ha dichiarato che l’emendamento inserito dal Governo nel Decreto Milleproroghe per creare una sorta di mini quarta fascia di coda nelle graduatorie ad esaurimento è formulato in maniera talmente oscura da risultare "incomprensibile" anche agli Uffici Studi della Camera.

L’emendamento è questo

2-ter. Fermo restando che le graduatorie ad esaurimento di cui all’articolo 1, commi 605, lettera c), e 607, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e successive modificazioni restano chiuse, limitatamente ai docenti che hanno conseguito l’abilitazione dopo aver frequentato i corsi biennali abilitanti di secondo livello ad indirizzo didattico (COBASLID), il secondo ed il terzo corso biennale di secondo livello finalizzato alla formazione dei docenti di educazione musicale delle classi di concorso 31/a e 32/A e di strumento musicale nella scuola media della classe di concorso 77/A, nonché i corsi di laurea in scienze della formazione primaria negli anni accademici 2008/09, 2009/10 e 2010/11, è istituita una fascia aggiuntiva alle predette graduatorie. Con decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca sono fissati i termini per l’inserimento nelle predette graduatorie aggiuntive a decorrere dall’anno scolastico 2012/ 2013.
IL GOVERNO
"

ed è stato presentato dal Governo stralciando quello già approvato dalla Camera che consentiva l’inserimento di tutti coloro che avessero intrapreso un percorso abilitante negli anni accademici 2008/09, 2009/10, 2010/11.

"2. Bis. I termini per l’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento di cui all’articolo 1, commi 605, lettera c), e 607, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e successive modificazioni, sono prorogati per i docenti che hanno conseguito l’abilitazione dopo aver frequentato i corsi biennali abilitanti di secondo livello ad indirizzo didattico (COBASLID), il secondo e il terzo corso biennale di secondo livello finalizzato alla formazione dei docenti di educazione musicale delle classi di concorso 31/A e 32/A e di strumento musicale nella scuola media della classe di concorso 77/A, il corso di laurea in scienze della formazione primaria, attivati negli anni accademici 2008/09, 2009/10 e 2010/11. Possono, inoltre, chiedere l’iscrizione con riserva nelle suddette graduatorie coloro che si sono iscritti negli stessi anni al corso di laurea in scienze della formazione primaria. La riserva è sciolta all’atto del conseguimento dell’abilitazione. Con decreto del ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, da emanare entro 60 giorni dalla data di conversione in legge del presente decreto, sono disciplinati i termini per consentire ai docenti di cui al presente comma l’aggiornamento delle domande per l’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento e per lo scioglimento della riserva, ai fini della stipula dei contratti a tempo determinato e indeterminato per l’anno scolastico 2012-2013"

e respingendo quello formulato in Senato dalla Lega Nord che ne chiedeva la soppressione.

L’on. Zazzera continua, nel suo intervento, affermando "io ritengo, in buona fede, che l’emendamento sia volutamente incomprensibile, così si possono aprire tutte le soluzioni possibili, ma non è così che si risolvono i problemi della scuola"

Anche noi abbiamo provato a darne un’interpretazione, ipotizzando che l’emendamento così formulato potrebbe avere dei risvolti neanche attesi dai formulatori stessi e che non fanno parte della ratio per cui si è reso necessario.

Graduatorie chiuse. Ma aperte ai docenti abilitati negli ultimi 3 anni. Ma in coda. Il solito pasticcio

Ricordiamo che il decreto milleproroghe sarà approvato in via definitiva entro il 27 febbraio.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione