Elogi ai docenti per la didattica a distanza ma per essere assunti un “tiro al bersaglio”. Lettera

Stampa
ex

inviata da Dott. Santi Scarcella – Caro Presidente come va? Nessun cittadino vorrebbe essere al suo posto in questo momento, complimenti dunque per la capacità con la quale affronta questa emergenza.

Mi chiamo Santi Scarcella e sarei un compositore, sa in questo periodo ho scritto il mio nuovo lavoro discografico che produrrò con calma perché probabilmente il tempo c’è prima che riparta il settore dello spettacolo 🙂

Ma per fortuna ho costruito un’altra sicurezza sul lavoro. IO HO LA SCUOLA!!! Ho sempre pensato!!! Dai ci stabilizzano dopo 10 anni di precariato e invece…

Concorso straordinario con pochissimi posti in piena pandemia, a rischio per la salute di un asmatico come me, senza garantire almeno quell’abilitazione all’insegnamento che ci porterebbe all’assorbimento anche se lentamente.

“Bella sicurezza sul lavoro” tanto sottoscritta nella costituzione italiana.

Caro Presidente spero si possa ancora intervenire prima della pubblicazione del bando (Concorso straordinario) al fine di proteggere le migliaia di docenti che, come il sottoscritto, da anni lavorano per lo stato italiano e che sognano di essere stabilizzati, specialmente in questo momento di economia che non offre certo alternative se “sbagliano crocetta” !!!

Il ministro Lucia Azzolina pur se volenterosa nel fare e prendere le migliori decisioni, a mio modesto parere, nella fattispecie, intende dare poco valore ai TITOLI DI SERVIZIO, di noi precari.

Questo può volere dire, avere l’intenzione di svecchiare la scuola non preoccupandosi delle migliaia di professori che da 10 anni o più danno il loro contributo allo stato italiano.

Noi che in questo momento riceviamo elogi perché ci occupiamo dei ragazzi con la didattica a distanza ma che, nonostante tutto (nel mio caso ben due lauree e quasi 10 anni di servizio) saremo ritenuti idonei solo se avremo indovinato il “TIRO AL BERSAGLIO”.

Mi scusi ma c’è qualcosa che non torna.
Spero che davvero il buonsenso possa avere l’ultima parola.

Con stimaui

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur