Eliminazione voto alla primaria, FdI: sbagliato, ora priorità è ritorno a scuola a settembre

Stampa

“La nostra scuola in questo periodo così difficile ha altre priorità rispetto all’eliminazione dei voti ai bambini delle primarie”.

Ieri il PD in commissione Cultura al Senato ha messo in scena la vecchia logica che i voti andrebbero sostituti dai giudizi e questo senza considerare che quasi sempre le parole fanno male più dei numeri e che comunque prima o poi nel percorso scolastico ogni alunno dovrà fare i conti con i voti. Per FdI le priorità sono sapere le modalità del ritorno a scuola a settembre, la possibilità di iniziare l’anno scolastico in sicurezza e se gli organici saranno completi, per il PD, invece, il problema urgente è quello di togliere i voti.

Lo dichiarano i deputati di Fratelli d’Italia Paola Frassinetti ed Ella Bucalo rispettivamente vicepresidente della commissione Cultura e responsabile scuola di FdI.

Stop a voto numerico alla primaria, emendamento approvato. In vigore dal prossimo anno

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia