Eliminazione Graduatorie istituto. Sarà subordinata ad organico funzionale e nuovo reclutamento, nessun pericolo imminente

Di
Stampa

red – Che il Sottosegretario Reggi abbia proposto che le supplenze brevi, "brevissime", dovranno essere ricoperte dai docenti, ormai è un dato di fatto: lo ha confermato anche a Radio Anch’Io qualche giorno fa.

red – Che il Sottosegretario Reggi abbia proposto che le supplenze brevi, "brevissime", dovranno essere ricoperte dai docenti, ormai è un dato di fatto: lo ha confermato anche a Radio Anch’Io qualche giorno fa.

Inoltre, durante la famosa intervista a "Repubblica.it", nella quale avanzava la proposto di estendere a 36 ore l’orario di servizio per i docenti di ruolo, anticipava la volontà di rivedere il sistema di formazione e reclutamento, nonché l’ipotesi di cancellazione delle Graduatorie d’Istituto.

Certo, molte delle affermazioni presenti nell’ormai famosa intervista sono state smentite dal Sottosegretario Reggi (36 ore senza retribuzione, 30% in più di stipendio …), sulla cancellazione delle Graduatorie d’istitituto nessuna smentita, ma è anche vero che non c’è stata ancora alcuna domanda diretta per chiedere spiegazioni.

A caldo, dopo aver riportato le linee chiave del programma presentato a Repubblica, abbiamo provato ad interpretare cosa si potesse intendere per cancellazione delle Graduatorie d’istituto.

Innanzitutto avanzavamo l’idea che la cancellazione era da far rientrare in un piano ben più ampio di riforma del sistema di reclutamento e assunzione  (Nuova formazione e reclutamento, tra 8 anni si cambia. 2015 concorso stesse regole di Profumo, ma …).

Seguici anche su FaceBook. Lo fanno già in 114mila

E all’attuazione di quell’organico funzionale che permetterebbe la distinzione tra organico di diritto e di fatto e che metterebbe a disposizione delle scuole o di reti di scuole docenti precari e di ruolo che tra i compiti assegnati avrebbe la copertura delle supplenze brevi e brevissime. Una bella mannaia per i docenti precari, comunque, a prescindere.

Da ciò la nostra ipotesi che l’eventuale cancellazione delle Graduatorie d’istituto si riferisse all’eliminazione della terza fascia, quella (per intenderci) dove confluiscono i docenti senza abilitazione.

Insomma, l’obiettivo sarebbe di far insegnare solo docenti abilitati, ed eliminare la creazione di precariato attraverso le supplenze brevi, nonché di aspettative per corsi di abilitazione a seguito di accumulo di servizio.

Quali saranno le reali intenzioni lo vedremo. Nessun pericolo, dunque, per l’attuale aggiornamento delle Graduatorie, per le quali siamo agli sgoccioli con la compilazione del Modello B on line entro il 4 agosto. 

Ci è parso doverosono chiarire e tranquillizzare  i docenti precari, dato che nel web e nei social circolano notizie di catastrofi imminenti.

Ad ogni modo vi terremo informati sui risvolti. A breve saranno resi noti i testi delle riforme che il Governo Renzi intende portare avanti e vedremo cosa sarà proposto per il nuovo sistema di reclutamento, l’organico funzionale, e che fine faranno le Graduatorie d’Istituto.

Vedi anche

36 ore a settimana. Precariato in allarme: addio a supplenze brevi e chiusura delle Graduatorie d’istituto

Reggi a Radio Anch’io conferma: supplenze brevi ai docenti di ruolo non ai precari. Tagliare superiori per reperire fondi

Centemero, FI: 36 ore, "faremo proposta per legare il merito alla didattica". “Se si aboliscono le graduatorie di istituto, abilitati Tfa e Pas in Gae”

Chimienti: “Renzi-Giannini progetto indecente, macelleria sociale. Domani nostra proposta assorbimento precariato"

Pantaleo, Flc Cgil: “eliminare le supplenze equivale ad eliminazione fisica precari”. Aumento di lavoro solo se ci sarà contrattazione

Stampa

Nuovi percorsi mirati e intensivi per prepararti al Concorso Stem. Minicorso di inglese e informatica, simulatori disciplinari consulenze Skype