Elezioni: Siracusano (FI), per seggi fuori da scuole vengano subito coinvolti i sindaci

Stampa

“In queste ore sta trapelando la diffidenza del Ministero dell’Interno nei confronti della proposta di Forza Italia – avanzata dalla capogruppo Mariastella Gelmini – di utilizzare, per le elezioni Regionali e Comunali, location alternative alle scuole.

Adesso interviene anche il ministro D’Inca. ‘Pensare di spostare 61mila seggi potrebbe essere complicato’, ha affermato. Nessuno ha detto che sia una soluzione agevole.

Ma votare fuori dagli istituti – utilizzando magari palestre, uffici postali o caserme – è diventata una necessità in considerazione del fatto che i nostri ragazzi, a causa del Covid, vengono da mesi di lockdown, con le scuole chiuse e la didattica, di fatto sospesa.
È difficile farlo? Si faccia lo stesso. E vengano subito coinvolti i sindaci per un immediato e rigoroso studio di fattibilità. O forse qualcuno pensa di stare a Palazzo Chigi solo per fare le cose facili?”.

Così Matilde Siracusano, deputata di Forza Italia.

Stampa

Concorso STEM. Minicorso di inglese e informatica, simulatori disciplinari consulenze Skype. Nuovi percorsi rapidi, mirati e intensivi