Elezioni europee, personale impegnato nei seggi. Riposi compensativi

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Molto il personale impegnato nella scuola che parteciperà a vario titolo a queste elezioni. In particolare nei ruoli di Presidente, scrutatore nel seggio o rappresentante di lista.

Figure che hanno diritto al riposo compensativo post elettorale.

Assenza è giornata lavorativa

Normativa di riferimento: art. 119 del T.U. n. 361 del 30/3/1957, come modificato dall’art 11 della legge n. 53 del 21/3/1990, e dell’art. 1 della legge 29.1.1992, n. 69.

A tutti i dipendenti (con contratto a tempo indeterminato e determinato anche temporaneo) è riconosciuto il diritto di assentarsi per la durata delle operazioni di voto e di scrutinio. L’assenza è considerata attività lavorativa a tutti gli effetti.

Riposi compensativi

Ai sensi della C.M. n. 132 del 29 aprile 1992, prot. 16888/740/MS. gli interessati hanno diritto a recuperare le giornate non lavorative di impegno ai seggi con giorni di recupero compensativo: due giorni successivi alle operazioni elettorali (se il sabato è non lavorativo), o nel giorno successivo (se il sabato è lavorativo)

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione