Elezioni, Azzolina: “Torno a lavorare per la scuola. Mia rielezione non era prioritaria, più importante idee e dignità”

WhatsApp
Telegram

L’ex ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, non ce l’ha fatta. Battuta al collegio uninominale a Siracusa. Terza posizione per l’ex pentastellata, ora rappresentante di Impegno Civico. Azzolina tornerà a scuola e sarà dirigente scolastica presso l’istituto comprensivo “Giaracà” proprio nella città aretusea.

Su Facebook scrive così in merito alle elezioni: “I risultati di queste elezioni sono chiari. Anche se l’astensionismo è stato altissimo, la volontà del Paese è sacra. Adesso la destra deve dimostrare di essere all’altezza di governare l’Italia, di trovare soluzioni ai drammatici problemi di questo momento e non deve farci uscire dall’Europa. Il centrosinistra, invece, deve ricostruirsi su fondamenta più solide”.

Poi aggiunge: “Non ho mai pensato che la mia rielezione fosse prioritaria, salvaguardare le mie idee e la mia dignità sì. Se non fosse stato così, avrei ovviamente fatto altre scelte. Ho portato avanti la campagna elettorale parlando di progetti e di una chiara visione del nostro Paese, l’ho fatto con il cuore e con la testa senza cavalcare alcun populismo”.

E ancora: “Ho incontrato tantissime persone e ascoltato tante storie diverse, tutte accomunate dalla speranza di riscatto del nostro meridione e di dare un futuro migliore ai nostri giovani. È stato un onore servire la Repubblica Italiana e continuerò a farlo tornando al mio lavoro, fermamente convinta di poter e dover fare bene per la mia comunità”, ha scritto.

“Ognuno deve fare la propria parte e io continuerò a fare la mia confrontandomi e ascoltando sempre. Ringrazio quanti mi hanno sostenuta facendomi sentire affetto e stima ogni giorno”, ha concluso.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur