Elezioni 2022, Crepet: “Comizi in spiaggia? Boomerang per i partiti”

WhatsApp
Telegram

Nella prima campagna elettorale estiva nella storia della Repubblica i partiti dovranno tenere “un profilo più basso” perché i comizi in spiaggia rischierebbero di trasformarsi in “un boomerang”: è l’opinione dello psichiatra Paolo Crepet.

In un’intervista all’AGI, Crepet sottolinea come l’estate sia una stagione che gli italiani dedicano all’ozio e in cui non hanno voglia di ascoltare la propaganda politica.

“Ma lei se lo immagina un partito che arriva in un bel posto di vacanza e mette la ‘tenda’ per fare campagna elettorale: la gente si incavola e il partito perde voti”, spiega lo psichiatra 70enne. Dopo il Covid-19, secondo Crepet, c’è bisogno di un’estate all’insegna della spensieratezza e le vicende politiche, invece, “costringono la gente a mantenere alta la soglia dell’attenzione”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur