Elezioni 2018. Foto di Salvini “insegnanti privilegiati con 3 mesi di vacanza”. La Lega “fake news, frase diversa, riferita a studenti e famiglie”

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Una falsa notizia diventa virale su Facebook. Una foto del leader della Lega Matteo Salvini con un riferimento ai presunti 3 mesi di vacanza degli insegnanti, la risposta di un docente napoletano, la smentita della Lega.

L’insegnante napoletano – riporta Il Mattino – avrebbe risposto alle presunte parole di Salvini con questo post

” Allora, intanto sarebbe opportuno stabilire che rispetto ai nostri colleghi europei, noi insegnanti italiani siamo pagati molto al di sotto della media. Molto meno rispetto ai colleghi di Germania, Spagna, Portogallo, Austria, Belgio, Finlandia e potrei continuare». E Conclude: «Dalla nostra prospettiva invece, noi non possiamo contare su di voi politici italiani, perché non siete competenti come quelli europei e di certo non lavorate di più di quelli europei, ma inspiegabilmente guadagnate molto di più. Fino al 60 per cento in più”

La smentita arriva dalla Lega. “Non ho mai parlato delle ferie degli insegnanti – aveva detto Salvini in una recente intervista, riprende il Mattino -. Che l’Italia sia il Paese in cui la scuola garantisce tre mesi di vacanze consecutive, è un dato di fatto, ma ovviamente riferito agli studenti.

La frase corretta viene riportata dal quotidiano. “Per la scuola siamo l’unico Paese che fa tre mesi di vacanze consecutive all’anno e se non ci sono i nonni, si resta fregati”.

Una polemica che per la verità si era già consumata, ed era stata archiviata la scorsa primavera.

“Salvini: tre mesi di vacanza consecutiva a scuola creano problemi alle famiglie. Pittoni: non è contro gli insegnanti, serve aiuto ai genitori che lavorano”

e al programma radiofonico di RAIRAdio1 Un giorno da pecora aveva chiarito “Tre mesi di pausa estiva nelle scuole, in un momento di crisi economica, sono un problema. Non per gli insegnanti ma per gli studenti e le famiglie. Io discuterei con tutto il corpo insegnante, perché quasi tutti gli altri paesi europei non hanno tre mesi di chiusura ma mettono una settimana di stop ogni due o tre settimane, durante l’anno scolastico, per permettere a studenti e insegnanti di tirare il fiato”.

Chiusura scuole per tre mesi, Salvini(Lega): meglio una settimana di vacanze ogni tre settimane

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare