Elezioni 2018. Sigillo (FDI): “abolizione chiamata diretta”, appello al centrodestra

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Ripartiamo dalla scuola! E’ questo l’appello che rivolgo a tutta la coalizione di centrodestra.

Come Fratelli d’Italia chiediamo l’abolizione della chiamata diretta per lasciarci alle spalle la figura del dirigente scolastico in favore di quella del preside. A questo dovrebbe conseguire il ritorno del vecchio modello organizzativo in cui il docente messo in ruolo aveva la possibilità di scegliere la scuola in cui prestare servizio. La nostra azione di governo si focalizzerà su quelle che sono tutte le componenti: studenti, docenti, amministrativi e ATA.

La Legge 107 deve essere abolita perché la scuola non è uno slogan. Lo dico da diretta interessata, da conoscitrice dell’ambiente e dei suoi bisogni, non esiste una “buona scuola” che non sia quella capace di formare gli italiani ed i professionisti di domani. La scuola, quella vera, non è fatta di assurda burocrazia, di tagli lineari che la trattano come l’unica ruota del carro.”

E’ quanto scrive su Facebook Rosa Sigillò, candidata alla Camera per Fratelli d’Italia e attivista per i diritti del comparto scuola.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare